Lilypie Second Birthday tickers

Lilypie Kids Birthday tickers Lilypie Fourth Birthday tickers

domenica 23 dicembre 2012

LA MAMMA

Io e Ponyo, da quando sono in maternità, passiamo a stretto contatto 22 ore al giorno(nelle due ore di nanna del pomeriggio me la sciallo sistemando casa e preparando la cena).

Oggi ha fatto la nanna dai nonni e dopo averla addormentata sono uscita per delle commissioni.

un ora dopo mi chiama mio padre chiedendomi di tornare a casa perchè Ponyo era intrattabile, si era svegliata e voleva solo la mamma. Era isterica, piangeva, urlava e si dimenava...eppure solo sei mesi fa stava tutti i giorni dai miei aspettando che io rincasassi dal lavoro alle 17.

come faremo il 24 marzo, il giorno in cui finirà la mia maternità?

a casa vuole stare sempre con me, vuole me per tutte quelle cose che richiedono l'aiuto di un adulto..vuole me sempre..

Oggi le ho chiesto perchè piangeva e lei:

ma io volevo te mammina...
ho capito, ma perchè
perchè tu sei bella mammina..

come faccio a resisterle?
comunque il problema sta diventando grande, è sempre molto indipendente, ma deve avermi sempre a tiro e se ha bisogno di qualcosa devo essere a tiro altrimenti sono guai..è una cosa normale?

venerdì 21 dicembre 2012

I BISCOTTI DI NATALE

Non so cosa mi è preso, io di solito non cucino dolci (li mangio, ma non cucino), però mi sono imbattuta in questa ricetta di biscotti e non ho saputo resistere.

ho comprato tutti gli ingredienti

mi sono fatta aiutare


La casa è stata invasa dal profumo di cioccolato e di dolcezza...
ma il risultato è ben lontano da quelli visti

Sono diventati dei mega biscottoni giganti!
Devo studiare di più perchè erano davvero belli!!

mercoledì 19 dicembre 2012

SOS LATTE

So che non è la fine del mondo..che milioni di bambini crescono con il latte artificiale, che è un bene che lui dorma un sacco..

MA

Partiamo dall'inizio.

Pilucco dorme molto, oddio molto, molto di più rispetto a Ponyo, che piangeva piangeva piangeva

e allora io le davo da mangiare e in men che no si dica era diventata un bue!!

ma che soddisfazione!

Lui invece dorme, si sveglia, si attacca un po e poi si perde via. Si guarda attorno, ride, fa il serio..insomma fa di tutto tranne che mangiare

e io ho paura che il mio latte se ne stia andando

Forse Ponyo mangiava davvero troppo, ma lui mangia davvero troppo poco
sta crescendo ed è nella norma, ma ho la netta sensazione che il latte tra un po andrà via.

Io continuo a bere tanto, ma avete suggerimenti?

lunedì 17 dicembre 2012

CI STO RICASCANDO

sono un paio notti che pilucco dorme nel lettone.
Non è una cosa voluta, ci addormentiamo mentre mangia e il papà dice che quando viene a letto lo "lascia li" per non svegliarlo.

Lo so che non va bene, ma quando è nel lettone dorme per periodi più lunghi, sono più scomoda, ma dormo un po di più...

E quando Ponyo se ne accorge si infila sotto le mie coperte e con gli occhi chiusi mi dice:"affieme mamma, dormiamo affieme".

Io la mando nel suo lettino mentendo, dicendo che appena pilucco avrà finito di mangiare se ne andrà nella culla, ma ha ragione lei, perchè lui può e lei no?

Dite che lui ha già preso il vizio?

sabato 15 dicembre 2012

LA RESIDENZA

Scritto così mi sembra che sto per andare in una casa di riposo, ma la questione è un'altra.

Oggi c'era l'open day della scuola materna del paese dove vivo i nonni (tutti e 4), noi viviamo a 7 km nel paese accanto. Io me ne sino innamorata, è molto bello e ci sono le mie compagne di classe delle elementari con i loro pargoli.

Sarebbe la soluzione ideale perchè in questo modo io farei come ho fatto fin ora, la porterei prestissimo dai nonni, andrei a lavorare, loro la porterebbero all'asilo e al mio rientro me la ritroverei pronta dai nonni per andare a casa.

Ma..ma noi non siamo residenti e questo ci colloca alla fine di tutti gli iscritti.

Ho parlato anche con la direttrice che mi ha detto che l'anno scorso sono addirittura avanzati due posti, ma non mi può dire come andranno le cose quest'anno, quindi mi ha consigliato di iscriverla anche nel mio comune, così metti che le cose vanno male, almeno ha un posto dove andare.

Ho la netta sensazione che quest'anno posti non ce ne saranno..lo so, sembro la solita pessimista..ma sapete quando quella vocina nella testa vi dice che andrà tutto male?be, me lo sta dicendo anche ora.

Una mia amica ha cambiato la residenza solo del bambino a casa della nonna, così non avrà di questi problemi..ma si può fare?è una cosa giusta?
Voi cosa mi consigliate di fare?cosa avete fatto?

giovedì 13 dicembre 2012

LA PIANTA DEL MISTERO

Non so perchè non mi è venuto in mente prima di chiederlo a voi.
Avete mai visto questa pianta?

So che si vede malissimo, ma ero in macchina e stava per scattare il verde.
Non riesco a trovarla in nessun vivaio..diciamo anche ci vado nei periodi sbagliati..
é una pianta che in autunno, da settembre, fa queste foglie fucsia. Credo sia un bulbo perchè oggi sono ripassata da quel giardino e non c'era più niente..mia madre l'adora e mi sembrava un bel regalo da farle.
Sapete aiutarmi?

giovedì 6 dicembre 2012

INTEGRATORI

Da quando sono stata dimessa, ho ricevuto un sacco di consigli (non troppo richiesti) per fare un latte "migliore".
La mia passata esperienza mi diceva di continuare con gli integratori che prendevo prima, che erano "ginefam plus", il pediatra mi ha detto ci provare il "lutein latte", in ospedale mi hanno consigliato di prendere "bestbreast".
Io mi sono fatta tutti i campioncini e poi la ginecologa mi ha detto:"dopo che li hai presi tutti prova a continuare con questo "bestbreast", se te l'hanno dato in ospedale...andrà bene".

Sabato sono stata in farmacia e non avevano le compresse,ma solo le bustine, io ero un po indecisa, ma la commessa mi ha detto: le bustine sono meglio, così bevi anche l'acqua...

Capirai mi ci annnego in 100ml di acqua, però mi sono fatta intortare lo stesso e li ho presi.

Pago
18 euro
20 bustine da prenderne 2 al giorno
sono più o meno 650 euro per allattare fino all'anno.

Ma facendo finta che i soldi non siano un problema, che per la salute dei figli si faccia questo ed altro, io rischio di vomitare ad ogni singola bustina. Vi giuro è imbevibile, mi faccio una violenza assurda per mandarla giù. Forse per questo me l'ha consigliata la farmacista, perchè poi ci devo bere un litro d'acqua perchè se no sto male!

Quando finirò la confezione riprenderò i miei vecchi integratori e continuerò a mangiare frutta e verdura, come del resto faccio sempre. Io resto del parere che il buon latte viene da un'adeguata alimentazione, una volta non c'erano gli integratori!

martedì 4 dicembre 2012

VACCINO

Martedì da noi è giorno di vaccino. Oggi toccava a pilucco..esavalente e pneumococco...
I vaccini mi fanno sempre paura, in più se ci metti le infermiere sgarbate dell'usl..avrei voluto riportarmelo a casa. Certi lavori sono una vocazione, se non ce l'hai risulta difficile arrivare a fine giornata..

lunedì 3 dicembre 2012

UN PASSO INDIETRO

La nanna non è mai stato il forte di Ponyo, ma ora con l'arrivo del fratello le cose sembrano addirittura andare peggio.
SIn da piccola per il problema che aveva al cuore ci avevano detto di non farla piangere molto, quindi appena piangeva tetta e lettone (era un bue, cicciottissima!).
La cosa non mi ha mai creato troppi problemi perchè a me piaceva dividere la mia parte del letto con lei.

Appena ho scoperto che aspettavo, abbiamo attaccato il lettino al mio lettone, quasi fosse un proseguimento, in modo che il distacco fosse graduale. Tra canzoncine e le sue mani che mi toccavano i capelli sono riuscita a trasferirla, ma comunque non ha mai fatto una notte di nanna filata. Ogni notte ci sono due risvegli, uno per fare la pipì, uno per bere la camomilla.

Ora andiamo a dormire alle 22 e prima delle 24 non dorme, io mi arrabbio, perchè son stanca e non capisco perchè non possa dormire non dico IMMEDIATAMENTE, ma almeno nel giro di mezz'ora.

Il pomeriggio dorme quasi tre ore senza fare la pipì e addormentandosi in 5 minuti..perchè?? devo diminuire la nanna pomeridiana?

Poi da quando è arrivato Pilucco ha ripreso a fare la pipì di notte, le mie amiche mi hanno etto di farla bagnare 1, 2, 3 volte che poi impara, ma a me dispiace, poi fa pure freddo, è così brutto togliere il pannolino di notte con la primavera? L'importante è che non la faccia di giorno..

avete qualche consiglio su come posso fare la sera? voi come avete fatto?

venerdì 30 novembre 2012

VORREI LA NUTELLA

Oggi sono stata all'acli perchè è venuto fuori che i comuni hanno alzato l'imu e ora devo pagarla...poco male, mi sta bene pagare se lo fanno tutti.

La matematica non è mai stata il mio forte. Ho sempre preferito l'italiano, scelto le materie artistiche, diventando infine una grafica. Mi piace l'ordine, ma non sono ordinata, mi piace la calma, ma mi agito sempre. Ma mio padre no. Mio padre è bravo in matematica, ha sempre cercato di spiegarmela (santo uomo) quando a scuola non capivo, ha un ordine per ogni cosa e ne capisce di contabilità e altre cose che per me rimangono avvolte nella nebbia.

La commercialista si è dimenticata di mettermi nel cud i figli a carico, quindi la signorina dell'acli mi ha detto:"fammi chiamare da tuo padre che così fissiamo un appuntamento e facciamo un integrazione".

e io che faccio?

vado a casa e dico a mio padre che deve chiamare la tipa dell'acli..
ne è nata una discussione, manco gli avessi detto che doveva tenermi la contabilità, mi ha detto che potevo prenderlo subito io, invece ora dovrà chiamare lui. é vero ha ragione, potevo prenderlo subito io, ma allora perchè lei mi ha chiesto di chiamarlo?pensavo che si conoscessero o robe del genere.

mi ha fatto sentire come quando prendevo delle insufficienze..INADEGUATA..
è una sensazione bruttissima. Lo so che dovrei essere in grado di smazzarmi le mie magagne da sola, ma..ecco forse io vorrei ancora sentirmi protetta.

E ora sono sul divano, con in casa solo cibi sani..e vorrei tanto un po di nutella...

martedì 27 novembre 2012

LA MOTORETTA

Oggi io e mio fratello siamo stati al carrefour per fare un po di compere natalizie. La cosa mi ha fatto molto piacere, innanzitutto perchè è un sacco che non sto con mio fratello e poi una volta sfamato e addormentato pilucco, baciato e lasciato Ponyo con la nonna, avevo davvero voglia di respirare aria nuova.

Appena entrati siamo stati investiti dall'atmosfera natalizia. Il reparto giochi era così pieno di colori, lucine e canzoncine che ci si poteva perdere.

Io dovevo solo accompagnare mio fratello, ho già preso i miei regali per Ponyo e per Pilucco, (di questo ve ne parlerò più avanti)ma vi giuro che sembrava tutto così allettante e bello che avrei comprato qualunque cosa. Che belli quei colori così brillanti, quegli sconti così fasulli e tutte quelle cose che sembrano indispensabili..mentre invece...

Volevo che gli comprasse il tablet di carotina, quello con un sacco di funzioni intelligenti, benchè io sia contrario all'utilizzo delle cose troppo dei grandi (diciamocelo, i bimbi dovrebbero giocare con i giochi da bambini, non con tablet per imitare gli adulti) penso che sia una cosa che le possa piacere.

Ma sfortunatamente non era disponibile e mio fratello aveva già addocchiato qualcosa che gli piaceva di più: LA MOTO ELETTRICA.

A me non piacciono quelle cose, non so nemmeno se piacciono a Ponyo, non so in che occasione possa usarla e per di più costa una fucilata...ma non c'è stato niente che lo dissuadesse.

Ha detto che le piacerà, per i soldi non mi devo preoccupare e la lasceremo a casa dei nonni, dove potrà giocarci al coperto quando piove e in giardino quando c'è il sole.

Caricarla in macchina è stato tutto un programma, tra la pioggia e i seggiolini dei bimbi...ci siamo fatti un sacco di risate!
Solo lei ci dirà se è un buon regalo.

Arrivati a casa dei miei genitori è successa una cosa che non succedeva da tempo..da quando abitavo li.
Subito mio padre si è messo a boffonchiare: ma cosa avete preso? ma che cos'è così grosso?
mia madre: ma cosa gli hai fatto prendere?ma sono soldi buttati..

e in quel momento ho capito perchè io e i miei andiamo tanto d'accordo: perchè mi sono trasferita, perchè non abitiamo così a stretto contatto e le mie decisioni sono fatte a distanza, prese e non discutibili.

Il succo del discorso era che io dovevo dire a mio fratello di non prenderlo...perchè mai? io gli ho detto le mie perplessità e lui ha fatto la sua scelta, ma io non centro niente.

Ora non vedo l'ora che la scarti


venerdì 23 novembre 2012

si acendo e si spengono..le luci di natale

Visto che papino ha il raffreddore/tosse e pestilenza, ieri sera appena tornato dal lavoro sono stata in farmacia per prendergli qualcosa.
Da quando la farmacista (quasi un anno fa) mi ha detto di essere incinta ancora prima che io lo sapessi, ci vado poco volentieri. Ho sempre paura che mi predica il futuro o che mi dica qualcosa che non so, inoltre li c'è sempre una fila mega galattica..Invece..arrivo, prendo lo sciroppo e in due minuti sono già fuori.

Da quando è nato Pilucco non sono più uscita il pomeriggio tardi, perchè ormai alle 6 è buio e fa freddino, quindi una volta riassaporata la libertà non mi andava di rincasare subito. Essere nani free non mi capitava da un bel pezzo e l'aria aveva quel non so che di frizzantino, che ho deciso di fare il giro dell'isolato per rientrare.

Così sono passata davanti ad un negozio di oggettistica per la casa che vendeva luci di Natale.

Ecco dovete sapere che io amo il natale, è un amore infantile e morboso, ogni anno lo attendo con l'ansia di un bambino per poi ritornare una 34enne esaltata..

Un atra cosa che dovete sapere è che faccio fatica a dire di no, se entro in un negozio devo comprare qualcosa per forza, perchè mi dispiace aver "disturbato"e uscire senza nulla. Lo so è molto stupido e immaturo..sopratutto dispendioso, ma non posso farci niente.

Così sono entrata sapendo già che sarei uscita con qualcosa.

Vorrei delle lucine da esterno, mia mamma le ha prese al super di, vanno ad energia solare e costano una stupidata, ho detto con voce tremante.

A questo punto mi fa vedere tutte le luci che ha dai 20 euro ai 60..e io già mi maledico perchè so che non spenderò meno di 20 euro..

e infatti è andata così. 30 euro di luci a basso consumo da mettere sul mio mini balcone.

Però sono belle, le adoro, ieri le abbiamo già accese e un po di spirito del natale si è già impossessato di me..
(però orale tengo spente almeno fino a dicembre)

oggi il mio Pilucco fa due mesi!!forse accenderò le lucine per festeggiare quest'evento ;)

mercoledì 21 novembre 2012

I BACI

Nella mia famiglia non ci sono mai state troppe dimostrazioni di affetto, ci si voleva bene, lo si sapeva e questo bastava. Ma io ho sempre sentito la mancanza degli abbracci, dei ti voglio bene detti sussurrati e di tutte quelle cose "espansive"... ma con loro è diverso. Me li mangerei di baci, lo faccio spesso, mi piace un sacco e la cosa comincia a ritornare. Ponyo mi sbaciucchi sempre, mi abbraccia stretta stretta e mi dice: "tanto bene mamma": Questo mi dimostra che non tutto ciò che abbiamo vissuto e non ci è piaciuto ricapiterà di nuovo perchè siamo cresciuti così, sono contenta che si possa cambiare

sabato 17 novembre 2012

che voglia di natale

quest'anno più che mai ho voglia di Natale, vorrei già comprare i regali, fare l'albero, sentire le canzoni e immergermi in quel buonismo che tanto mi affascina. Però vorrei da voi due consigli:
che regalo posso fare alla mia Ponyo? volevo qualcosa che potesse fare insieme a me, qualcosa di intelligente e utile, ma allo stesso tempo divertente..avete qualche idea?mi salvereste davveo!
e poi, ho chiesto a babbo natale il kindle...cosa mi consigliate? di rinuciare, il paperwhite o il fire?

venerdì 16 novembre 2012

la nonna sprint

Forse non ve l'ho mai detto, ma da quando sono a casa mangio dai miei, molto comodo e visto che ci sono, porto Ponyo al parco dove ci sono i suoi amichetti di sempre. Oggi siamo andati tutti e quattro, io, Ponyo, pesciolino e mia mamma. Abbiamo iniziato a giocare con i palloncini, quelli lunghi con cui si fanno gli animali. Io non so fare gli animali, ma essendo l'unica mamma in mezzo ai nonni mi è toccato gonfiare! erano solo sei, ma alla fine non mi sentivo più le guance, quei palloncini sono durissimi, ma come fanno i prestigiatori? dev'essere una delle loro magie. A questo punto tutti i bambini erano palloncino-muniti e abbiamo giocato a spade, ma il gioco era più divertente se si correva. Così mia mamma si è messa a correre insieme a loro attorno allo scivolo, cantando la bella lavanderina, fra martino e altre canzoni a squarciagola. I bambini si sono divertiti un sacco, cantavano, ballano, e io ho pensato: che coraggio! io non avrei mai avuto la faccia di bronzo di mettermi a cantare in mezzo a tutta quella gente, io mi vergogno, canto sempre con Ponyo, ma non chiedetemi di farlo in pubblico, comincerei a sudare e stare male. Eppure lei lo fa come se niente fosse..e i bambini la adorano!

domenica 11 novembre 2012

LA PIOGGIA

Sarà che sono stanca, sarà che è domenica, sarà che piove e tutto intorno è grigio, ma oggi davvero non va. Mi sento malinconica e ammetto che ho appena finito di piangere..ma quando se ne vanno questi ormoni?
Ho appena messo a letto la piccola Ponyo e mentre la guardavo dormire e osservavo il suo respiro diventare regolare e pesante, mi sono messa a pensare...
Pensavo che se non fosse stato per Pisellino e la nuova maternità io mi sarei persa un sacco di cose, ma davvero tante. Sembra banale e scontato, ma ogni giorno impara qualcosa e mi stupisce esibendolo che una naturalezza di chi ha sempre saputo far tutto. Ho ripensato al mio rientro al lavoro e li mi si è aperta la diga.
Mi perderò di nuovo tutto..so che sono fortunata ad avere un lavoro e che non potremo mai permetterci di vivere con lo stipendio di papino, ma mi sono sentita triste. La cosa più stupida è che l'immagine che mi viene in mente è quella di mia madre che chiama mio padre per il caffè e dalla sala si sente arrivare un terremoto, poi si vedono i ricci che sballonzolano e poi il suo sorriso e la sua vocina che dice: "è pronto anche il mio te?"..ecco è stupido, ma ogni giorno mi perderò questa cosa...

lunedì 5 novembre 2012

40 GIORNI

Oggi sono stata dalla ginecologa per la visita dei 40 giorni...
tutto bene, abbiamo anche studiato un piano di prevenzione alternativa ai miei metodi che si sono rivelati davvero poco efficaci..però..dopo la visita mi chiama papino:
tutto bene?
si tutto a posto
aaa bene
non l'ho visto, ma sono sicura che stava sorridendo, sapete quei sorrisi sornioni, di chi finalmente avrà quello che voleva? be era esattamente quello! e a questo punto mi chiedo: che fine hanno fatto tutti gli ormoni che tormentavano(si fa per dire)la mia gravidanza?dove sono finiti? c'è per caso uno sciopero indetto dal sindacato degli ormoni?

mercoledì 31 ottobre 2012

un anno

è passato un anno da quando ho questo spazio..e sembra solo ieri..
Le giornate passano frenetiche, mi sembra di non aver mai un minuto libero, ma sopratutto mi sento scomparire dietro tutti i miei doveri, che sono comunque piacere trattandosi dei miei bambini...Ho accolto piacevolmente l'arrivo del freddo, avere qualche strato in più per coprire quei chili di troppo rimasti mi fa comodo, ovvio mi spiace che le giornate si accorcino e che probabilmente usciremo meno spesso, ma cavoli che belli i cappelli le sciarpe e i cappotti!!
l'altro giorno andando in giro con pesciolino mi ferma una vecchina amica di mia zia e dopo i primi: ooo che bello, un bambolotto, un angelo...be a questo punto comincia a scorengiare e a fare dei versi tipo schiarirsi la voce...e la vecchina tenace nnleva le tende, ma insiste dicendomi che quando fanno quei versi con la gola è perchè diventano belli..
ma non avevi detto già che era bello? quindi diventerà super bello? un tronista bello e frivolo?
Lasciando stare le cavolate passeggere della gente che dovrebbe imparare a tacere, io mi chiedo e vi chiedo: é normale che faccia tutti quei versi con la gola?

giovedì 25 ottobre 2012

questione di altitudine

Forse sono già cominciate le coliche..figuriamoci se potevamo saltarcela questa volta (se poi mi mangio una ciotola di broccoletti non aiuto di certo).
Ricordo che Ponyo piangeva allo scoccare delle 21 e smetteva esausta alle 24. Un pianto che mi annientava perchè non potevo far nulla se non passeggiare su e giù per la stanza tenendola a pancia in giù sdraiata sul mio braccio. Ieri sera Pisellino ha pianto nello stesso modo e io mi sono sentita impotente come la prima volta. Il fatto è che sono molto più stanca di quando cercavo di calmare Ponyo, la sera mi sento stremata e non capisco perchè se lo tengo a pancia in giù seduta sul divano non va bene, mentre le so tengo a pancia in giù in piedi davanti al divano allora trova pace. Dov'è installato il sentore di altitudine? non si può disattivare per un po?

martedì 23 ottobre 2012

è sempre di domenica..

Adoro questa canzone di Daniele Silvestri..e oggi il mio bimbo che è nato di domenica compie un mese esatto!
Non vi ho detto tutto di quello che mi è stato detto sabato, in più c'era che il piccolo è nato di domenica (esattamente il giorno che avevo detto io sin dall'inizio) e per questo sarà uno scansafatiche...ma io dico...ma che ti dice la testa?sono cose da dire a una mamma?ok, sei suo nonno, ma ne spari di cattiverie, ma ti pare che un giorno della settimana possa influenzare così la vita di un bimbo???

in più oggi sono stata in ufficio ed è stato bellissimo..ma a quanto pare tra un anno ci trasferiamo e andiamo ancora più lontano..sarò a 40 km da casa in un posto dove ci arriva forse un autobus, dall'altra parta di Milano..anzi ancora più fuori. Non è ancora successo e sono già in paranoia..in più con un figlio che non lavorerà perchè è uno scansafatiche...

domenica 21 ottobre 2012

PRIMA O POI LA SMETTERò

..ma per ora lasciatemi lagnare e lamentarmi!
Ieri era sabato..e ovviamente siamo andati dai suoceri a mangiare.
Ponyo ci è andata alle 10, così ha avuto modo di giocare con il cane, correre e sporcarsi a suo piacimento. Se non succede niente di strano, io non chiedo mai cos'ha fatto. In primis non mi fiderei delle risposte e poi mi farei il sangue marcio per niente. Però se alle 12.50 la mia bimba mi urla dalla finestra :HO FAME, è scalza e non è vestita nella stessa maniera in cui l'ho fatta uscire, allora magari due domande le faccio e mi permetto anche di fare quella che sta indagando (che qui ci si offende per un non nulla).
Perchè non ha mangiato? è tardi!
..la bambina ti stava aspettando..RISPOSTA SBAGLIATA
Visto che hai tutto l'occorrente e io ti ho detto che mangia massimo alle12.30, DEVI farla mangiare.
Ma l'ingrata sono io, perchè loro lo fanno per me...(tanto poi ha mangiato come al solito quando è li poco o niente)
perchè è scalza?
non vuole mettersi le calze..DI NUOVO RISPOSTA SBAGLIATA
ha due anni, se non vuole mettersi le calze le si spiega che vanno messe altrimenti ci si ammala, se fa i capricci gliele si mette perchè tanto ha due anni!!!
come mai è stata cambiata?
si è fatta la pipì addosso..e gliel'ho chiesto se doveva farla!..
io non ho detto nulla perchè è periodo delicato per lei..ma ho provato a chiederlo a Ponyo e lei mi ha detto che non l'hanno sentita..ma è ancora poco affidabile, non sempre mi dice le cose vere, a volte per ridere mi dice le cavolate.
Però che strano, è la terza volta che capita e tutte e tre le volte l'ha fatta quando glielo stavi chiedendo..non è che porti sfiga o che magari dici cavolate?..dai che coincidenza..ma chi ci crede?
Poi il pranzo ha preso la solita piega, gli uomini si sono organizzati per andare a pescare oggi (quindi pranzo veloce perchè mia suocera deve essere portata al parco se non può andarci il giorno dopo, e se ha da fare..tutti a casa!)
mentre io ascolta mia suocera che si lamentava per il mal di spalla, perchè lei si alza alle 6 per stirare e lavare, per poi fare da mangiare...
sei in pensione, puoi dormire quanto ti pare e ti alzi alle 6..ma che hai da fare..cucinare? ordinare una pizza no?
Arrivo a casa, mi metto a fare gli ultimi mestieri che mi rimangono apro la borsa di Ponyo e dentro ci trovo i vestitini tutti arrotolati e pieni di pipì...ti alzerai anche alle 6, ma almeno una sciacquata potevi dargliela!

giovedì 18 ottobre 2012

il ciuccio

Manuel è un bravo bambino, molto più tranquillo della sorella, un gran dormiglione, ma più lo dico e meno dorme, quindi penso che non lo dirò più. Ieri e oggi ha passato quasi tutto il pomeriggio in braccio lagnandosi, così oggi presa dalla disperazione ho scartato, fatto bollire e infilato a mo di tappo nella sua bocca il ciuccio.è stata una delle poche cose che ho comprato prima del parto, non ho voluto comprare molto altro se non le due tutine che ho portato in ospedale (le altre le ha ricevute in eredità dalla sorella, ma volevo che almeno il primo giorno di vita avesse qualcosa di nuovo e di azzurro..manco dovesse sposarsi!).
Ponyo non ha mai voluto il ciuccio, l'ha sempre sputato ma verso i 18 mesi l'ha preso per fare la nanna..e ora ogni sera si usa il ciuccio. Non so perchè ne ho comprato uno azzurro per il pischello, forse perchè ho letto che ha alcuni benefici, ma nel momento stesso in cui gliel'ho dato mi son sentita strana, come se stessi fallendo in qualcosa. Mi sento una cattiva madre e non so perchè...lo inganno con il cuiccio?..poi farò fatica a tirarglielo via?..gli farà bene averlo?..e se mi rovinasse l'allattamento? una cosa così banale come un ciuccio mi sta facendo dannare..possibile che non abbia imparato nulla con la sorella? non dovrei avere già tutte le risposte? voi cosa mi dite del ciuccio?

martedì 16 ottobre 2012

la fila 2..la vendetta

Sapevo che tutto torna indietro, ma non pensavo così in fretta. Meno di una settimana fa elogiavo la gentilezza di un signore in fila che mi ritrovo a scrivere un post su una signora che fa il contrario, ma cominciamo dal principio.
Quando Ponyo era piccola ho imparato a tenermi lontana dai centri commerciali perchè a quanto pare la rendevano nervosa e intrattabile pensavo che con il passare del tempo la cosa migliorasse, ma mi sbagliavo. Lei ha bisogno di correre al parchetto, di giocare con i bambini, altrimenti non si riesce a gestirla, in più suo fratello che è buonissimo e dorme allo sfinimento pare abbia preso da lei.
Entriamo ad h&m, io spingendo la carrozzina e mia madre con in braccio Ponyo. Dovevo comprare le cose per l'inverno di cui Ponyo è sprovvista, ovvero tutto, perchè nonostante sia ottobre inoltrato, l'autunno mi ha colto alla sprovvista.
Arraffo le cose prima che posso perchè Ponyo segue i bimbi, ci vuole giocare, corre dappertutto e mia madre la segue, ma io mi spazientisco un sacco. Così tre paia di pantaloni, 6 magliette a maniche lunghe, un maglione e una cintura dopo ci dirigiamo alla cassa. Pesciolino non vuole saperne di stare nella sua carrozzina a dormire come fa tutti i giorni, quindi io prendo la mia bimba in braccio e mia madre il nipotino. Pensare di stare in fila con Ponyo in braccio è davvero un'impresa titanica, comincio a sudare e lei canta e poi chiacchiera, mamma cos'è? mamma chi è? andiamo ?dai dai dai dai dai dai. In tutto questo una signora sulla 40, facendo finta di niente mi si piazza davanti. Ma io dico, non vedi che ho una bambina che vuole uscire in braccio? non vedi che sto perdendo la pazienza?non vedi che sono in fila e devi stare dietro di me?
Io di solito non dico niente sulla gente che mi ruba il posto, ma stavolta non potevo non dire nulla, così ho semplicemente detto: mi scusi, guardi che ci sono io dopo la signora, lei mi guarda e mi dice:non si preoccupi passi pure.
Ha fatto quella che mi cedeva il posto! capito? a quel punto non ho avuto più parole!ma pensa te..

lunedì 15 ottobre 2012

va sempre peggio

Non so se è gelosia, ho bisogno del vostro parere.
Ponyo non si è mai fatta la pipì addosso, ha sempre avvisato prima e non l'ha mai fatto al limite, lei chiama e si va in bagno in tutta tranquillità.
Ma l'altro pomeriggio guardando il papà, dice pipì e si aprono le cascate.
Il pomeriggio fa il pisolino senza pannolino, ma oggi me l'ha chiesto e io gliel'ho messo, non sapevo che altro fare,sono due pomeriggi che bagna il letto e quando se ne rende conto si sveglia disperata, piangendo come un ossessa in maniera incontrollata. Anche se le dico che non importa, che può succedere di bagnare il letto lei non si calma, singhiozza, mi picchia, mi dice di andare via..e io non so che fare..è colpa del nuuovo arrivato?che le succede?
Ogni volta che usciamo poi no riusciamo mai a tornare a casa in tranquillità, continua a ripetere "a casa mia no",piange, si butta per terra, urla..è perchè in casa capita più spesso che tenga in braccio pesciolino? ma è lui il più trascurato. La maggior parte delle volte in cui mangia, lei me lo fa staccare perchè deve fare pipì, pupù o perchè si fa male nell'altra stanza..è una fase? passerà?

giovedì 11 ottobre 2012

sconclusionata

Sono a casa sul divano sola con patatino, Ponyo è rimasta a casa dai nonni a fare il pisolino. Non era mai successo e all'inizio mi è dispiaciuto..ma io ho sonno, ho davvero sonno, quindi ho accettato. Patatino dorme molto e di notte si sveglia solo due volte, una verso l'1 e poi dalle 4 alle6, ma non è lui che mi toglie il sonno, è Ponyo. Ieri prima del pisolino ha pianto a dirotto, singhiozzando e non trovando pace. Stessa scena prima del bagnetto, si è buttata per terra disperata perchè la sua amichetta era dovuta andar via. Poi alle tre di notte ricomincia a piangere e guai a chi la tocca, le ho chiesto se ha fatto un bruto sogno, ma non mi parla, piange a squarciagola e basta, non si fa toccare e ci metto almeno 15 minuti a calmarla. Perchè? perchè si comporta così?faccio qualcosa di sbagliato?vi è mai successo?

martedì 9 ottobre 2012

la fila

Oggi sono stata all'inps a consegnare il documento del parto e mi sono portata dietro cacottino mentre Ponyo scorrazzava con la nonna al parchetto.
è stato strano rifare la stessa strada di due anni fa, però come un bimbo diverso...
Arrivo e prendo subito il numerino..il 70, guardo il display con i numeri da chiamare 40..omiodio, ma ci sono trenta persone davanti a me, ci metterò ore e solo per consegnare un documento!
A questo punto mi si avvicina un signore, mi si mette accanto e mi dice: lei passa per prima, non deve fare la fila.
Io lo guardo pensando:ma questo che vuole?? ma dico solo: non importa, faccio la fila, non voglio farmi odiare da tutti e dicendo questo attraverso la stanza.
Questo signore mi segue e mi indica un foglio appeso al muro: donne incinta e mamme con bambini sotto l'anno hanno la precedenza e non devono fare la fila, è una legge.
io lo riguardo, sorrido pensando sempre ma questo che vuole da me?? ma ci penso, cacottino comincia a piangere e appena chiamano il numero successivo il signore mi cede il posto e io decido di andare.
Ho scavallato tutta la fila, almo tre ore di attesa, era una cosa che non avevo mai fatto, ma devo ringraziare quel signore, che da me non voleva assolutamente niente, voleva solo essere gentile.

lunedì 8 ottobre 2012

LA RISPOSTA

Ieri pomeriggio, dopo aver messo a letto Ponyo e dato da mangiare a pesciolino, ho deciso che era arrivato il momento di scrivere la famosa mail al mio ginecologo dell'ospedale. Ieri erano due settimane esatte dalla data del parto, se non si ricordava allora non lo avrebbe di certo fatto più tardi. Così mi sono messa a scrivere questa mail, credo di averci messo mezz'ora per scrivere tre righe e comunque mi sembrava poco convincente. Non ero sicura di volerla spedire, più la rileggevo, più mi sembrava stupida e fuori luogo, in più io sono una che si dimentica in fretta...probabilmente avrei dovuto farla prima...ma l'ho mandata lo stesso. Nel momento stesso in cui ho schiacciato il bottone di invio mi sono sentita stupida, ma tanto, chissà cosa penserà lui di me, magari pensa che lo voglio perseguitare o cose del genere..si comincia tutto con una mail..meno male che avevo almeno specificato che la mia mail non pretendeva una risposta.
Invece oggi guardo la posta e trovo la sua risposta, una bellissima risposta, molto dolce e toccante. Ovviamente ho pianto, lo so che sono i miei ormoni a farla da padrone, ma forse avrei pianto lo stesso perché non me l'aspettavo. Lui si è ricordato di me e l'ha fatto in un bel modo. Sono contenta di averlo fatto e di aver ascoltato i vostri consigli.

domenica 7 ottobre 2012

NON è COLPA MIA

Che non vado d'accordo con i miei suoceri non è un mistero per nessuno se non per i diretti interessati, e sembra che loro facciano di tutto per farmi salire la carogna.
il giorno prima di partorire era sabato, ed ovviamente dovevo andare a timbrare il cartellino pranzando dai suoceri.
Il sabato si svolge così:ore 8 sveglia, preparazione del passato di verdura o qualcosa da scaldare per Ponyo, preparare i vestiti, preparare il cambio, dare la colazione a Ponyo, smadonnare perchè papino si alzi.
Ore 10 lasciare Ponyo dai suoceri e andare al supermercato a fare la spesa.
Ore 12 e non più tardi ritornare dai suoceri, perchè a mezzogiorno hanno fame e bisogna essere li;se si arriva anche alle 12.15 bisogna avvisare se no casca il mondo, se c'è traffico bisogna pensare a tragitti alternativi che non prevedano ritardo.
pranzo
Ore13 guardare ciò che il calcio ci propone il Calciomercato
i gol della settimana
i gol del mese
io odio il calcio...
ore 15.30 si può tornare a casa nonostante io continui a ripetere che Ponyo alle 14 fa la nanna..
è vero forse tu la vedi poco, ma se non la fai dormire lei diventerà nervosa e poi mi si alza tardi e diventerò nervosa io...ergo non te ne frega niente.
Tutto questo per dirvi che mentre io mi gustavo i gol della settimana in un crescendo di emozioni, suo nonno decide di portare Ponyo e il cane nei campi in fondo alla via.
Non mi va molto, ma ovviamente non posso dirlo, del resto sono nonni anche loro.
Passano 15 minuti e sento piangere, credo sia la mia bimba, ma non può essere perchè sono lontani e io non dovrei sentirla..ma una mamma la sa...
appena entra in casa mi corre tra le braccia e piange disperata. Un pianto a dirotto, mai vista così. Le guardo il collo e ha un segnaccio rosso.
Praticamente portando a spasso il cane con una mano, fumando il puzzolente sigaro dall'altra, è successo che Ponyo scorrazzava libera, il cane essendo tale correva a destra e sinistra e il guinzaglio ha lasciato un segno di bruciatura sul collo alla mia bimba.
Non vi dico...volevo mangiarmeli. Ma sapete che hanno detto?? che era colpa del cane! e un po anche della mia bimba che correva!!! e tutto si è risolto a tarallucci e vino.
Invece venerdì lascio li Ponyo con l'ansia ogni volta che le succeda qualcosa, e il giorno dopo ha un raffreddore e tosse che non ha mai avuto in due anni. Io lo so che i bambini si ammalano, ci mancherebbe, mica vorrò tenerla sotto una campana di vetro, ma non mi dire come prima cosa che si sarà ammalata con i bambini quando io la porto in cortile. Possibile che non sia mai colpa loro?
Ponyo non ha mai fatto la pipì addosso, possibile che da loro si è bagnata fino alle scarpe?
So che dovei rilassarmi, che sono i suoi nonni e non le farebbero mai del male, ma l'unica soluzione per stare meglio sarebbe mandare Ponyo e suo padre e io starmene lontana senza vedere che succede, ma come posso fare??? (o magari ci mando solo suo padre e mi tengo lamia bimba!)

sabato 6 ottobre 2012

tagliando di 2 settimane

Patatino ha preso 330 grammi in una settimana, sta crescendo bene e raggiunto il traguardo dei 3 kg e passa, posso considerarlo un bambino dal peso normale..Alla visita di controllo c'era pure lamia compagna di stanza e altre puerpere che avevo visto solo in camicia da notte, vederle in borghese mi ha fatto strano. Ma sopratutto ho visto un sacco di mamme magre..quasi tutte in leggings con coscette di pollo che si intravedevano sotto. Io no ero magrissima nemmeno prima della gravidanza e pensare di mettermi a dieta durante l'allattamento non mi pare il caso, ma mi chiedo: dove sono finite le mamme che mangiavano per due?

venerdì 5 ottobre 2012

GRANDE

Appena mi hanno messo in braccio patatino mi sono innamorata, era così piccolo e indifeso che non ho saputo fare altrimenti...ma improvvisamente Ponyo mi è sembrata grande. Eppure la guardavo dormire solo poche settimane fa e dicevo tra me e me: "come sei piccina, come farò con un altro piccolo?"..ed ora invece: mi sembra grande. Ho paura di farla crescere troppo in fretta, di credere veramente che sia grande, mentre in realtà non lo è, ha solo due anni, è nei terrible two, fa i capricci e io non voglio farle bruciare le tappe.

mercoledì 3 ottobre 2012

amore

..e io che pensavo che non avrei voluto bene al secondo bimbo come alla prima, solo perchè arrivato secondo...invece è amore vero, mi piace un sacco sbaciucchiamerlo e coccolarlo, è la fine del mondo. E non è che voglio meno bene a Ponyo, semplicemente voglio bene a tutti a due!
Mi spiace solo che la piccola Ponyo abbia preso la tosse e raffreddore la prima volta in due anni proprio adesso, quindi non sempre la lascio avvicinare a pesciolino perchè ho paura che si ammali anche lui. Non vedo l'ora che guarisca per permetterle di dare tutti baci che vorrebbe al fratellino. So che è presto per cantare vittoria, ma le piace, se lo coccola e dice orgogliosa in giro che è il suo fratellino..che bello essere in 4!

martedì 2 ottobre 2012

il ginecologo

Come vi ho già detto il ginecologo che mi ha seguito per tuta la gravidanza mi ha anche operato per il cesareo...ecco, io credo di essere stata poco simpatica.
Quando lui è entrato in sala parto e io avevo appena deciso che avrei fatto l'operazione è entrato lui sorridendo, riconoscendomi, dicendo:"questa è una mia paziente"
io non ricordo cos'ho detto, se son stata carina o meno, probabilmente visto il panico, ho detto solo salve.
Poi in sala parto non mi ricordo se gli ho detto qualcosa. Dopo l'operazione di sicuro gli ho sorriso e gli ho detto"grazie di tutto"...Però mi sento poco simpatica, come una che non voleva parlargli. Vorrei scrivergli una mail, ma ho paura che lui non si ricordi nemmeno di me ora come ora...
So che sono gli ormoni che parlano, anche perchè ogni volta che penso a questa cosa mi metto a piangere, ma vorrei sapere se secondo voi scrivergli una mail per ringraziarlo sarebbe fuori luogo...e pi cosa dovrei scrivergli?

lunedì 1 ottobre 2012

ecco cosa accadde...

siori e siori, ecco tutto ciò che mai dimenticherò del mio secondo parto!
Sabato 22 mentre prendo in braccio Ponyo per caricarla in macchina, sento qualcosa di bagnato che mi scende tra le gambe...mi si son rotte le acque? penso, nooo, dovrebbe essere una cascata mentre il tutto si è già fermato. Verso le 5 la stessa sensazione, così penso di portare Ponyo dalla nonna e di andare in ospedale.
La mia paura era che mi ridessero in faccia, del tipo: ti sei fatta un po di pipì addosso e pensi di dover partorire? oppure si, ti si sono rotte le acque,ma non hai contrazioni quindi ritorna quando le hai.
Invece rottura superiore del sacco, ricovero per la notte, e se non partono le contrazioni, visto che ho firmato per non essere indotta, alle 10 di domani ti facciamo il cesareo.
Mentre mi ricoverano, mi spostano in sala parto per il monitoraggio. La riconosco, tra 8 sale mi hanno ridato la stessa che mi diedero con Ponyo, entra l'infermiera ed è la stessa, stesse ostetriche e stessa dottoressa di chirurgia. Ho trovato lo stesso turno che trovai 2 anni fa, quando le cose si misero male per Ponyo e decidettero di farmi un cesareo d'urgenza. Lo prendo come un segno del destino:farò un altro cesareo, eppure ci tenevo tanto, ne ero convinta, un parto come tutte le altre e il papà che taglia il cordone. Visto che le contrazioni sono ancora deboli ed hanno un intervallo di 8 minuti mi mandano in camera.Bacio papà, gli dico sorridendo che se qualcosa si muove gli faccio un colpo di telefono, ride, ma vedo che ha paura di andare a casa e perdersi tutto. La notte passa e le contrazioni diventano sempre più forti e ravvicinate:"ci siamo penso!partorirò", ma verso le 6 del mattino tutto si ferma. Alle 7,30 papino è già arrivato, io non ho ancora dormito, ma sono delusa perchè si è fermato tutto. Mi portano di nuovo in sala parto e tutto tace. Mi spiegano che la sera il corpo produce delle sostanze che stimolano le contrazioni. Mi chiedono cosa voglio fare e io non lo so, non lo so davvero. Avevo firmato per non essere indotta perchè il ginecologo mi ha detto che con il secondo cesareo ci sono più rischi di rottura dell'utero, ma ci vorrei provare, quindi non so rispondere..a questo punto arriva un ostetrica che dice la cosa più intelligente che mi potessero dire in quel momento: hai fatto un scelta in questi mesi, ripensarci adesso è un po troppo avventato, tieni la tua scelta. Così con gli occhi lucidi, dico che si, farò il cesareo...ed ecco comparire il ginecologo che mi seguito per tutta la gravidanza.che ci fa qui???mi opererà lui...
a questo punto mi mettono delle calze bianche che loro chiamano "antitrombo", anche perchè chi mi se fila, panzuta e con delle autoreggenti bianche che così poco mi donano.
Poi di corsa in sala operatoria- Paura, tanta paura che qualcosa vada storto, l'anestesia, quel senso di caldo che dovrebbe confortarmi, ma che invece non fa che agitarmi e poi comincia tutto.
Dicono che il bimbo è incastrato, prendono la ventosa perchè non esce, ha due giri di cordone attorno al collo e ha la placenta attaccata perchè ho perso tutte le acque. Poi (fatalista come al solito), inizia la canzone dei subsonica e nasce Manuel; è molto piccolo mi dicono(sei il mio ginecologo, l'hai misurato tutti i mesi da quando era un gamberetto, dovresti saperlo che è piccino), ma dopo vari esami mi dicono che sta bene.
Tutto sommato non è stato niente di straordinario, volevo un parTo naturale, ma è stato meglio per lui fare un cesareo, probabilmente avrebbe sofferto e magari avrebbero dovuto farmi un altro cesareo d'urgenza.

giovedì 27 settembre 2012

venerdì 21 settembre 2012

21 settembre

Sembrava una data così lontana quando il ginecologo mi ha detto che avrei avuto un altro bambino, invece, è quasi passata e noi siamo ancora qui a goderci questo settembre dal gusto un po speciale. Oggi sono stata a fare la spesa con il mio papà, che ad ogni occasione si rivela un genitore eccezionale, è bello essere viziate e coccolate in questo modo, mi fa stare davvero bene. Oggi ho finito le ultime grandi pulizie e sono davvero cotta. Aspetto che Ponyo si svegli per strisciare andare al parchetto e poi sarà di nuovo sera, il 21 passerà e prima o poi avrò una data da ricordare.

mercoledì 19 settembre 2012

ANSIA?

Tutte le mamme e le persone che mi vedono, sentendo che manca così poco mi chiedono: "cominci già ad aver paura?sei piena d'ansia?".
La verità è che no, non ho fretta, si sono curiosa, ma non ho l'ansia.. non so cosa mi renda così tranquillla..forse il fatto che non sarà di sicuro un cesareo, ma che ci posso provare, mi calma un po. Forse il fatto che ho pianificato le giornate di Ponyo, mi fa respirare meglio. Forse il non rendermene ancora conto è la cosa che incide di più. Ogni tanto quando mi sveglio di notte mi dimentico di avere il pancione...be...questa è la cosa che mi terrorizza di più. Ho paura di non riuscire a volergli bene..di voler troppo bene alla mia bambina e di mettere lui in secondo piano. Io ho sempre sofferto il fatto che mia mamma volesse più bene a mio fratello, non lo faceva con cattiveria, ma io mi sentivo sempre in secondo piano, e non vorrei mai fare lo stesso errore.

sabato 15 settembre 2012

ASILO

Per comodità-scelta Ponyo non è mai andata al nido e non ci andrà nemmeno quest'anno. Ho la fortuna di avere due genitori che sono ancora in gamba e la tengono molto più che volentieri. Però ora vedendo che tutti vanno all'asilo mi vien da pensare: devo già pensare all'asilo? manca ancora un anno, ma devo farmi un giro per vedere com'è e come funzione?io non so niente. Vorrei iscriverla al paese dei miei(sempre per comodità),ma non essendo residente come devo fare?devo iscriverla anche al mio paese?si può fare?voi come avete fatto?

mercoledì 12 settembre 2012

LA GENTE AL PARCO

La mia pancia non è grande, ma c'è, quindi la gente quando mi vede al parco con Ponyo mi chiede di quanto sono e si meraviglia parecchio...Poi mi chiedono quanti anni ha Ponyo, e quando dico due sgranano gli occhi. Ieri almeno in tre persone mi hanno detto che sarà durissima, che avere bambini con solo due anni di differenza ti prova parecchio, che devi "mollare" il primo per seguire il secondo, altrimenti non ce la farai mai...
Questo bambino è capitato, ma è comunque benvoluto, desiderato, certo, io avrei aspettato il compimento dei tre anni di Ponyo, ma è andata così! E comunque questi genitori mi hanno detto che devono avere almeno cinque-sei anni di differenza..io un po ci sono rimasta male, perchè so già che sarà dura, ma se ce la fanno in tanti, perchè non io?
Io e mio fratello abbiamo 5 anni di differenza e non abbiamo giocato insieme granchè..tante botte, questo si, ma non ci siamo mai calcolati più di tanto (diciamo che crescendo abbiamo imparato a volerci più bene!)...insomma più il tempo passa...più aumentano i dubbi..non dovrebbe essere il contrario?

venerdì 7 settembre 2012

LA VISITA

Ieri alla fine è andata bene. Lui dice che è piccolo, ma proporzionato, e la questione è finita lì...
Insomma, mi ha detto che mangia, che è tutto ok e io non ho avuto obiezioni da fare. Non so se pensare che lui mi prende troppo sotto gamba o se l'altra è troppo scrupolosa. Fattostà che ci siamo detti grazie e arrivederci, se il fato vuole ci vedremo in sala parto. Mi ha fatto firmare i documenti in cui dico che voglio provare un parto naturale, ma che procederò con il cesareo in caso di induzione, per ridurre i rischi. Le mie amiche mi hanno dato della matta, che potevo fare un altro cesareo senza sentir dolore...ma io ho un bruttissimo ricordo, il panico mi prende ancora alla gola quando ci ripenso, quindi volevo provare altro...la penso nel modo sbagliato?
Come se non avessi abbastanza pensieri, il dottore si è dimenticato di dirmi che devo fare il tampone vaginale..non so se riuscirò a farlo in due settimane..e come posso fare?in ospedale ci sono liste di mesi, sono davvero in crisi, proverò a cercare qualche clinica privata, ma la cosa non mi va davvero giù...

sabato 1 settembre 2012

37 settimane

Sono arrivata a trentasette e non me la sono goduta per niente.
Non so perchè, ma ho sempre avuto la sensazione che qualcosa potesse andare storto..e poi è arrivata la visita di ieri.
Il ginecologo da cui sono in cura mi ha detto che il 6 settembre avremmo deciso se fare un cesareo o un parto naturale, la cosa ha avuto su me lo stesso impatto di quando in sala travaglio mi hanno detto che avrei dovuto fare un cesareo d'urgenza: mi ha colto davvero inaspettatamente.
Quindi ho deciso di chiedere un consiglio, supplicando per un appuntamento, alla mia solita ginecologa superbravissima. E l'appuntamento è avvenuto ieri...Lei concorda con il collega che si può provare dopo due anni, basta che io sia sicura e che il bimbo stia bene. Dopo un po che chiedevo spiegazioni le dico anche che sono in pensiero perchè ho la pancia molto piccola e a questo punto mi dice che mi visita...
Il mio bimbo è tutto piccolo (lo era anche la mia pesciolina Ponyo, ma poi ha recuperato), ma è troppo piccolo il valore della circonferenza addominale. Lei mi consiglia di fare dei monitoraggi e di valutare la crescita, perchè se non cresce è il caso di farlo nascere a dargli il latte che lo inciccirà. Mi sento demoralizzata, impaurita e non so che fare. Ora mi stanno rimproverando di aver lavorato l'ottavo mese, di aver fatto le grandi pulizie la settimana scorsa, di non stare mai a riposo.. non vedo l'ora che arrivi la visita di giovedì..spero solo vada tutto bene...

giovedì 30 agosto 2012

MAMMA MAMMINA

(immagine tratta dal web)


Ponyo è entrata nella sua fasse ruffianesca. Non so se è merito/colpa di PEPPA PIG, ma ora mi chiama solo mammamammina...e i nonni sono nonnononnino e nonnanonnina! ogni volta che la sento mi vien troppo da ridere. Sta crescendo sotto i miei occhi, e ora che sono a casa in maternità me ne accorgo sempre di più. Abbiamo tolto il pannolino e lei dal primo giorno mi ha detto quando doveva fare pipì o pupù, mai una mutandina bagnata, so che vedendo l'arrivo del fratellino potrebbe avere una ricaduta(ma spero vivamente di no), ma sono orgogliosa di quanto è stata brava. Ora dovrei solo trovare il coraggio di toglierlo la notte, perchè ci sono notti in cui non la fa, notti in cui mi sveglia e si va a far pipì alle3.30 del mattino, ma anche notti in cui inzuppa il pannolino..avete consigli?
Poi è una bimba davvero socievole, gioca con tutti e finchè non arrivano C. o G. è bimba ubbidiente...
G. è una bimba di 4 anni e non ascolta mai ciò che le viene detto..ma MAI, nemmeno per sbaglio! e quando Gaia si trova a giocare con lei (che oltretutto è la sua amica preferita, l'adora nonostante G. a volte la tratti male)prende il vizio di ascoltarmi poco, l'adora così tanto che i miei rimproveri passano in secondo piano.
C. invece è il suo amichetto di sempre, si vogliono bene e si abbracciano quando si vedono al parchetto, ma C. ha il vizio di tirarla per farla cadere e di picchiarla...e ho beccato Gaia che tirava nello stesso modo un altro bimbo, che oltretutto è uno dei bimbi più buoni del mondo.
Io mi chiedo: è così influenzabile? è perchè non ha una carattere forte? eppure con tutti gli altri è molto coerente con se stessa (se si può dire così a due anni) come posso fare affinchè prenda solo il meglio dagli altri?

venerdì 24 agosto 2012

IO? CLIO!

Da martedì sono a casa in maternità..pensavo che avrei fatto un sacco di cose, spese, pulizie, ordine..e invece mi ritrovo spiaggiata sul divano a cercare un minimo di fresco che non sembra arrivare. Dovrei anche cominciare a preparare la valigia, ma non ce la faccio, ogni volta penso che sia presto, che comunque ho ancora 4 settimane davanti!
Oggi ho fatto i miei primi acquisti in azzurro...è stato strano, ma mi è piaciuto! Ovviamente ho guardato anche tutti i vestitini rosa e ne ho preso qualcuno in saldo per la mia piccola Ponyo!
Stando a casa e mettendo a nanna Ponyo alle 14 mi capita e lo faccio capitare, di vedere Clio alle 14.45...é come una droga!più la guardo, più mi chiedo: come ho fatto a sopravvivere fino ad oggi senza un primer?o un blush in crema??è poi è bravissima, fa venire voglia pure ad una come me di truccarmi..così tanto che quando sono andata al centro commerciale mi son fermata da kiko è ho speso quasi 30 euro in trucchi. Forse a qualcuno non sembrerà una cifra folle, ma trattandosi di trucchi e trattandosi di me, vi assicuro che lo è! In questa settimana non ho ancora sperimentato nulla, perchè mi cola anche la crema ìdratante, ma appena si decide a rinfrescare mi metto a provare qualche trucco!

martedì 14 agosto 2012

2 anni

2 anni, parli, giochi, sei senza pannolino e mi fai sentire la persona più speciale del mondo!
Auguri mia piccola grande bambina!

lunedì 30 luglio 2012

la lettura

Amo leggere, non ne faccio mistero, appena posso mi faccio un viaggio nel mondo dei libri e sogno ad occhi aperti.
Ho visto che a Gaia piace la lettura, si interessa alle figure e sempre più spesso mi dice: "mamma eggi?"
Così per il suo compleanno che sarà tra poco più di due settimane ho deciso di regalarle dei libri.

1_"La chiocciolina e la balena (Un libro in tasca)"
2_"Zeb e la scorta di baci (Bababum)"
3_"Mangerei volentieri un bambino (Bababum)"
4_"Quando arriva un fratellino (Per cominciare)"

Non glieli darò tutti insieme, perchè so che nella confusione e nell'emozione di avere un sacco di cose nuove si perderebbero un po..ma sono curiosa di vedere se le piacciono.
Li ho ordinati tramite internet, perchè nel centro commerciale vicino a casa nessuno aveva titoli interessanti, ma ora la mia paura è: saranno belli? non ho trovato nessun disegno o illustrazione dell'interno delle pagine e spero di aver fatto una buona scelta.
Quello che sono più ansiosa di vedere è: "mangerei volentieri un bambino", quello che spero mi aiuti di più è "quando arriva il fratellino".
Voi li conoscete?avete titoli migliori o più esperienza di libri per bimbi di due anni?

martedì 24 luglio 2012

E SON GIà QUI

Sembra lunga una settimana, invece è volata.
Credo che tutti dovrebbero avere la possibilità di andare in ferie, si ritrova la grinta, l'affiatamento e si riscoprono tutte quelle qualità che tendiamo a non vedere più quando siamo immerse nella routine della quotidianità. Io ogni volta ritorno più innamorata sia del mio lui che della mia Ponyo. Non importa dove si va, il bello è che ci si diverte sempre stando insieme.
L'inizio non è stato dei migliori..con me non lo è mai. Credo sia colpa mia, non mi piacciono molto i cambiamenti, così reagisco male alle novità.
Partiamo verso le 6 diretti a Cesenatico, dicono ci vogliano 3 ore...ce ne mettiamo 6 e 1/2!ma se c'è crisi??ma se è luglio?ma che cavolo vanno tutti a Cesenatico?SI, tutti sulla stessa strada. Arrivo che sono già sconvolta, Gaia nell'ultima mezz'ora non ha fatto altro che ripetere in loop MAMMA GIUUUU MAMMA GIUU MAMMA GIUU.
Però appena metto i piedi giù dalla macchina vengo avvolta dall'odore della salsedine e un sorriso ebete mi si stampa in faccia...sorriso che si spegne non appena vedo la proprietaria:la fotocopia di una mia ex professoressa, ex art director, EX e non ti voglio mai più rivedere.
Ci da le chiavi della camera..entriamo...piccolaaa..però pulita penso..apro la porta del bagno.a metà si blocca..toc..insisto..toc..ma non è che c'è dietro qualcuno per farci uno scherzone???
entro e dietro c'è il lavandino..???..abbiamo calcolato maluccio gli ingombri quando abbiamo costruito il bagno ne? la doccia è formata dal doccino che è installata tra il gabinetto e il bidet, insomma mentre ti lavi dai una lavata anche ai sanitari. UFFA mi vien da piangere!
Andiamo nella spiaggia convenzionata con l'albergo dove ci chiedono il foglio che conferma la provenienza e il periodo di permanenza..io lo guardo..lui mi guarda..te lo porto domani??si ma solo per stavolta. I miei occhi si stanno per gonfiare di lacrime..
il mio Lui sembra dare tutta la colpa a me, o meglio, qualunque battuta fa sull'albergo io me la prendo a male. Le vacanze sono iniziate nel peggiore dei modi, mi vien voglia di non essere mai partita e a questo punto piango.
Mi ci voleva perchè mi sono sfogata un attimo, poi resami conto di quanto sono stupida, mi sono messa un bel sorriso in faccia e ho pensato :"non ci dovevi nemmeno venire al mare, ma ci sei, goditi questa settimana, il tuo compagno e la tua bimba perchè l'estate prossima non sarà così".
Così dopo la prima notte in bianco perchè una zanzara ha deciso che ero diventata il suo piatto preferito, cerco ti vedere la cosa da un punto di vista diverso..e le cose migliorano.
Scopro che essere quasi alla fine delle file degli ombrelloni ci da la possibilità di stare più vicine ai giochini dei bimbi che sono stati attrezzati in spiaggia, che i nostri vicini sono tutti genitori con bimbi dell'età di Gaia, che la sera la via attorno all'albergo si popola di bimbi che giocano e Gaia con loro. Ride, si diverte, fa amicizie, fa il bagno con i braccioli..insomma ci godiamo una bellissima settimana, mangiando benissimo e riuscendo a rilassarci.
Alla fine il magone mi è venuto al momento di ripartire, vedere Gaia che dice NO MACCHINA..MAE, mi ha fatto intenerire. Ho pensato di essere una cattiva madre, perchè le ho fatto fare solo una settimana di mare e ora la stavo portando via da qual nuovo ambiente in cui lei si era trovata bene sin da subito, in cui aveva stretto amicizie. Però...però se non avessi un lavoro a cui tornare probabilmente non avrei potuto offrirle nemmeno quell'unica settimana in cui l'ho vissuta come non mai, quindi tutto sommato dovevo essere felice...
E ora siamo qua, leggermente abbronzati e tanto tanto contenti!

venerdì 13 luglio 2012

LA SIMPATICONA

Ormai sono a metà del settimo mese e devo pensare alla richiesta per la flessibilità della maternità per lavorare fino all'ottavo mese. Non sono un'eroe, ma visto che sto bene e ce la faccio, preferisco tenermi un mese in più per quando ne avrò bisogno! Alla luce di ciò chiamo l'inps perchè noto che il modulo è cambiato e mi dicono che non devo più compilare il modulo e consegnarlo allo sportello come ho fatto due anni fa, ma devo andare all'inps, ritirare un codice e PROVARE a compilarlo telematicamente. Già a me sta cosa del provare non va giù, che vuol dire?che se non ci si riesce perchè non carica le pagine va bene lo stesso??Guardo un po in internet e leggo che un sacco di mamme hanno avuto problemi e li hanno risolti andando al caaf che è pieno di persone gentilissime che lo fanno in 5 minuti. Chiamo mio padre che mi dice che il caaf chiude alle 17,30. Facendo due conti a me conviene, mi fa perdere solo un ora di lavoro e non le 4 che perderei andando all'inps che apre alle 8,30. Così esco prima e mi incammino con lui verso il caaf(è lui che mi scorta ogni dove mi serve bisogno , è il mio grillo parlante!). Chiedo qualche informazione e quando mi dice che sono tutti volontari mi si stringe il cuore al pensiero di quanta brava gente c'è in giro...MA..entro alle 17 e vedo subito facce che conosco, tra cui la figlia di una signora ... che NON SOPPORTO!avrà 5 anni in meno di me, ma non l'ho mai potuta vedere, è sempre stata tutta lei e non ha mai perso occasione per dimostrarlo. Però mi ripeto mentalmente che sono tutti volontari e tutti buoni, la saluto con i l più cordiale dei "ciao come stai? sono qui per fare la richiesta della maternità facolativa" e lei sbuffando mi fa:"guarda che stavo andando via" "ma non è aperto fino alle 17,30???" "si ma noi lavoriamo fino alle 17" e cavoli, ma capisci che c'è qualcosa che non va??allora scrivi 17, sempre se poi non ti viene da lavorare fino alle 16,30. E sbuffando riaccende il pc, la stampante, come se le stesse scuocendo la pasta.. mi fa due domande e poi mi guarda quasi disgustata e mi dice: ma non sei ancora sposata???" io "non sapevo di avere una data di scadenza" io mi domando e dico, ma perchè non me ne sono andata all'inps? stampa i fogli, me li da commentando:se i dati dell'azienda sono sbagliati è perchè è mal registrata all'inps. Io prendo i miei fogli, saluto e mi maledico per aver cercato una scorciatoia e averla pagata così cara... Arrivo a casa e chiedo a mia madre qual'è il vero lavoro di sta ragazza insopportabile..ed è quello, lei è stipendiata inps per fare quel lavoro..e a quel punto ho dovuto tappare le orecchie a Gaia perchè ho dato il peggio di me... ma voi avete mai trovato persone gentili?

mercoledì 11 luglio 2012

e alla fine ci vado

c'è che lunedì il mio capo mi fa: ma perchè visto che il grosso del lavoro è andato e siamo più o meno tranquilli, settimana prossima non te ne vai al mare o in montagna? Io l'ho guardato con la mia faccia da "che cavolo stai dicendo Willis", ma nel frattempo ho cominciato a sognare pigre giornate al mare, con giochi e divertimenti finalmente tutti e tre insieme. Ho chiesto un preventivo in un albergo (si quest'anno albergo pensione completa e spiaggia attrezzata) e ho prenotato per sabato...da sabato a sabato(non potremmo permetterci di più, probabilmente già una settimana è troppo per noi, ma si vive una volta sola)...solo che ora ho davvero poco tempo per organizzarmi, mi consola il fatto che dovrò portare solo vestiti e roba da spiaggia, MA..chi mi conosce bene sa che ogni anno, almeno un mese prima di partire comincio con il farmi la mia lista delle cose indispensabili e di tutto ciò che mi occorre, però ora non ho il tempo ne di una lista ne di andare a comprare chissà che..di sicuro devo comprare costumino e braccioli per Gaia, le creme solari..e poi?io ci sto in un costume intero?e in un 2 pezzi? si può con il pancione?quanti vestiti porto?quanti me ne andranno? uffa, perchè non so organizzami in fretta?voi che vi portate in vacanza?

venerdì 6 luglio 2012

LUGLIO COL BENE CHE TI VOGLIO

Ridendo e scherzando siamo arrivati a luglio e la mia pancia è cresciuta. A 29 settimane è ben visibile sotto le mie magliette, ma nonostante questo non c'è mai nessuno sui mezzi che mi chieda: mi scusi vuole sedersi? mi è capitato solo una volta con un signore anziano(nonostante io abbia cercato di dirgli che potevo benissimo stare in piedi, lui ha insistito talmente tanto che alla fine ho ceduto, ma mi son sentita come una che picchia i bambini con gli occhiali..non si fa no no no)e un altra con una ragazza. Ma non è di questo che volevo scrivere. Leggo sui vostri blog che siete vicine alle vacanze..io visto che sto bene ho deciso di lavorare fino all'8 mese e di andare in maternità il 21 agosto..ma a 8 mesi non me la sento di fare un viaggio..e se poi succede qualcosa? se non riesco a tornare in tempo? non sono pessimista, ma in questo caso vorrei andare sul sicuro. Però la cosa mi dispiace un sacco, sopratutto per Gaia, che l'anno scorso al mare si è divertita un casino e quest'anno si sarebbe divertita il doppio..Avete qualche consiglio da darmi? qualche meta vicino a Milano che si possa raggiungere in un oretta o poco più? A Gaia piacciono un sacco gli animali oltre che il mare.. aspetto i vostri consigli!!

martedì 26 giugno 2012

SPANNOLINIAMO??

è vero, dovrei chiamare il pediatra per avere qualche consiglio, ma non so mai se il caso "disturbarlo"..e poi io ho voi per i consigli!! Tra un po la pupa farà due anni, quindi mi sa che siamo in zona spannolinamento, ma non so minimamente da dove iniziare. Mia madre non vuole intromettersi, mi dice che devo documentarmi e poi lei farà quello che deciderò; mia suocera mi ha detto che per una settimana deve rimanere nuda, solo così imparerà a non farla.. ecco, non è che io debba essere sempre contro mia suocera, ma secondo me questa cosa non ha senso, è vero che fa molto caldo, ma non ho mai visto in giro al parco bimbe nude...non vorrei essere la prima. Fa caldo,è innegabile, quindi mi sa che le farebbe piacere togliere il pannolino,ma ogni volta che le chiedo se vuole farla nel gabinetto lei mi dice un secco NO. è vero che bisogna portarla ogni mezz'ora sul vater e vedere se la fa? ma soprattutto ho letto che non bisogna MAI fare queste cose quando è in arrivo un cambiamento..il 21 settembre se tutto va bene arriverà fratellino..potrebbe essere controproducente? oppure i due eventi sono abbastanza distanti? Perchè non abito con tata Adriana? Perchè so già che farò disastri e ne uscirò sconfitta...ancora non so quando inizierò e già ho il patema d'animo... Ho bisogno dei vostri consigli, di quelli delle vostre mamme e nonne!

lunedì 18 giugno 2012

PAURA E DELIRIO AL PARCHETTO

è successo che ieri il papino è andato a pescare alzandosi alle 4, lasciandoci la giornata libera... Dopo una sveglia con il sorriso e una colazione al bar dove abbiamo diviso un UCCO all'ace con cannuccia e una MMMM (brioches vuota), ci siamo fiondate al parchetto a cercare un po d'ombra. Non c'erano molti bambini, ma mi è piaciuto il fatto che Ponyo abbia giocato un po con uno e un po con un'altra. Si è sfogata un sacco, ha corso e riso e nel portarla a casa ho pensato: "evvai, oggi pomeriggio dorme alla grande". così dopo la pappa e qualche coccola alle 13,45 si è addormentata! io ovviamente mi ero già organizzata,mica sono una sprovveduta! tiro fuori il cornetto dal frigo, mi stravacco sul divano in mutande tipo "homer" e accendo "THE HELP", il primo film in due anni che mi pregusto di guardare in solitudine. MA..ovviamente c'è un ma..che ve lo dico a fare.. lei si sveglia dopo 1 ora!!!ma ne dorme sempre 2!!ma allora ce l'hai con me!! Me la coccolo un po, ma non c'è verso..però nonostante la crisi con cui si è svegliata (penso dipenda dal caldo e dai denti)si sveglia buona e comincia a giocare da sola: legge, disegna, fa la torre con i lego, così riesco a finire di vedere il film e a pianger e un po. Nel frattempo arriva il papà che dice: sono stanco, ma mi faccio la doccia e si va al parchetto. Come dirgli di no.. Il parco è pieno di bambini e lei va a tampinare chiunque, ma in maniera diversa dal mattino, frigna, vuole ciò che hanno gli altri, se qualcuno va sull'altalena vuole andarci pure lei e piange, poi ad un tratto..la tragedia... passano due gemelle su quella bici-triciclo che i genitori guidano da dietro, lei ne spinge giù una e si siete al suo posto... La mia prima reazione è stata quella di mettermi a ridere, ve lo giuro, non ho potuto trattenermi. Papà mi guarda e mi dice: io mi vergogno, me ne vado a casa.. mi sembra un po esagerata come reazione, e gli dico che il trucco è quello di farla interessare ad altro, ma fallisco miseramente, così dopo un po la tiro giù e lei si mette a piangere. Le gemelline pedalano via prima che lei si rialzi, lei frigna ancora un po e poi va sullo scivolo. Non so se era una giornata no, o è stato il caldo o l'aver dormito poco, o magari sto sbagliando ad educarla, ma sono arrivata alla conclusione che le prenderò una bicicletta. La domanda da un milione di dollari per voi è: a due anni le prendo quella bici che i genitori guidano da dietro e le devo prendere una bici con rotelle? Ci andrò oggi che ho lo sconto del 15%, quindi ho bisogno dei vostri consigli!!

venerdì 15 giugno 2012

vaccini

ieri tornando a casa dal lavoro in treno mi si son sedute accanto due ragazze..all'inizio la cosa mi ha dato i nervi perchè parlavano a più non posso e io non riuscivo a tenere il filo del mio nuovo libro, ma poi il discorso si è fatto interessante, ho smesso di leggere e teso le antenne. Erano due neo mamme, una con 2 bimbi, il più piccolo di 1 anno e mezzo e l'altra con una bimba di 10 mesi...MAGRE E BELLE...ma veramente..io mi sono sentita subito uno straccetto al confronto. Le loro unghie gel brillavano alla luce del sole delle 18, i loro capelli erano perfettamente in forma e i loro jeans stretti-aderenti sulle curve giuste...io e il mio panettone ce ne stavamo li accanto sedute nei nostri vestiti larghi, con i capelli che vanno un po dove vogliono, con le occhiaia che arrivano al mento(zio fester c'ha da imparare da me)...ma non è questo di cui volevo parlare. La mamma con la figlia più piccola chiede all'altra se può fare il vaccino a sua figlia che forse ha la febbre. L'altra le risponde di no, che in caso di malattia rimandano il tutto concordando un'altra data. L'altra risponde:io comunque i vaccini non li avrei mai fatti fare, può morire o diventare autistica... io no lo sapevo, non devo fare nessun vaccino a Gaia, ma non sapevo tutte queste cose brutte che ti possono succedere, sono realmente terrorizzata...ma voi come fate??? li avete vaccinati i vostri bimbi? sapere darmi delucidazioni?

mercoledì 13 giugno 2012

LE TASCHE PIENE DI LACRIME

Che sono una piattola l'ho capito dalla prima gravidanza, ma ora sto raschiando il fondo... Io vado al lavoro in treno tutti i giorni e il mio miglior compagno di viaggio è un libro. Sono in stazione ogni mattina alle 6,45 e detesto parlare presto, quindi mi nascondo dietro le mie pagine e mi lascio portare in ufficio. In questo periodo bazzico poco la biblioteca, quindi per sopperire alle mie mancanze la mia collega C. mi porta ogni volta un libro. Ora siamo nel filone John Grisham, un po troppo avvocatese per i miei gusti, ma essendo al suo settimo libro devo ammettere che è un buon compagno di viaggio. Ieri però arrivando in ufficio ho finito le ultime pagine de "la giuria" e il mio viaggio di ritorno ho dovuto farlo in compagnia dell'i-pod. Non ho molte canzoni, perchè è un regalo per i miei 34 anni ed essendo passato poco più di un mese non ho avuto modo-soldi-tempo per acquistare musica...ebbene si, ho deciso di fare un i-pod solo con musica regolare...ma che fatica!! Fattostà che ad un certo punto arrivo in bovisa e parte una canzone mai sentita..le tasche piene di sassi..Jovanotti non è di certo il mio genere e ricordo di aver sentito l'anteprima, ma ignoravo di averla comprata (ebbene si, l'ho comprata ed ho pure la ricevuta). La mia mente fa un salto indietro di quasi 20 anni... avevo appena iniziato la prima liceo artistico e ancora non sapevo bene come dalla fiera campionaria riuscissi a tornare a casa..prendo in treno arrivo in stazione e il pulman che va al mio paese è appena partito... il prossimo è tra 50 minuti... e io cosa faccio qui tutta sola??ricordo ancora il groppo in gola, la paura di essere troppo piccola in un posto così grande...mi sentivo persa e l'unica cosa che mi è venuto in mente di fare è stata chiamare dalla cabina all'angolo (no, non c'erano ancora i cellulari!!)il mio papà e chiedergli di venire a prendermi. Ripenso alla mia voce spezzata dalle lacrime con tenerezza e ricordo il senso di tranquillità non appena lui mi promette che sarebbe arrivato al più presto. Lavorando in viale Certosa ci ha messo tanto quanto il pulman, ma sapere che sarebbe arrivato mi ha calmata immediatamente... ed è questo che mi è venuto in mente mentre Jovanotti cantava: "mi hai lasciato da solo davanti a scuola, mi vien da piangere, arriva subito, mi riconosci ho le scarpe piene di passi, la faccia piena di schiaffi, il cuore pieno di battiti e gli occhi pieni di te. " ..ed ho cominciato a piangere seduta nel mio angolino, ma senza le protezioni delle mie pagine! Ovviamente credo che nessuno si sia accorto di nulla, non si accorgono nemmeno che ho il pancione e mi ciulano il posto lasciandomi in piedi (tranne i signori anziani, loro sono i migliori..) Comunque, senza divagare, credo che sia una canzone bellissima e il fatto che mi faccia pensare al mio papà è una cosa che mi piace un sacco!Lo adoro, non ci sono molte altre parole da dire, è il mio mito-esempio da seguire..chissà se un giorno Ponyo sarà così con il suo papà..ammetto che sarò un po gelosa di tutto questo bene...

lunedì 11 giugno 2012

ma che domenica bestiale...

sono le otto del mattino, Ponyo mi sveglia dolcemente urlando nell'orecchio: "MAMMA giùùùù". Il sole passa dalle finestre, l'aria sul balcone è fresca...è domenica! Mentre scaldo il latte, Ponyo si attacca alla ringhiera del balcone e comincia a urlare PIO PIO PIO ai piccioni in cortile, fregandosene che sono le 8 e che gli altri dormono. Decido a questo punto di fare una colazione veloce e scappare subito al parchetto, sarà anche una bella giornata, sarà anche domenica, ma per me è una giornata di fuoco, tornano i miei suoceri dopo la prima sessione di ferie. Al parco incontro la mia amica N. con il suo pupo, soprannominato il fuggitivo perchè non fa che tentare la fuga, è troppo bello ed è un ottimo rimedio per rimanere in forma. verso le 11 decido che è il momento di incamminarci verso casa perchè sta arrivando l'ora X. Una volta arrivata, citofono, papino si affaccia e mi dice:"5 minuti e scendo, i miei hanno trovato un incidente e sono in ritardo di un'ora e 1/2." ci mettiamo in macchina e quando parcheggiamo vedo che sono arrivati da poco. A_meno male perchè se no rimanevamo chiusi fuori visto che non abbiamo le chiavi. B_cavoli è davvero tutto finito..sono già qua.. non facciamo in tempo a scendere che subito mio suocero dice: non c'era nessuno ad aspettarci, chi scarica la macchina? Qui mi merito degli applausi a scena aperta, mamma come sono brava, non ho nemmeno alzato lo sguardo perchè se no mi cadeva il suocero fulminato.Capisco che da GGiù porti l'olio buono per tutti (che te lo pagano), ma farla pesare un po meno sta cosa?? li saluto e con tutta la falsità che mi contraddistingue in quei momenti e dico: come siete belli abbronzati.. equi entra in scena mia suocera tutta trafelata: però siamo tanto stanchi, non sai che stress... mavaf**%##**..no! non lo so! io ero al lavoro mentre tu eri in spiaggia e quest'anno non vado nemmeno in ferie, quindi non mi parlare di stress!! poi sua madre attacca un pista della miseria con l'altro figlio che non si deve nemmeno far vedere, perchè è un ingrato, un maiale, non si lascia la casa sporca, se viene non gli do nemmeno da mangiare... suo padre parte con la pista ma guarda i fiori come sono secchi, dovevate annaffiare almeno un giorno si e uno no... e a questo punto io non ce la faccio già più..meno male che c'è Ponyo.. Appena papino e suo padre hanno finito di scaricare la macchina, quest'ultimo si mette ad innaffiare le piante superstiti con Ponyo al seguito. Lei ha la passione per l'annaffiatoio, non so perchè, a casa dei miei genitori ne ha due da bimba...da bimba ribadisco..e invece lui le mette un catafalco da 17 litri in mano...è ovvio che poi si bagna i piedi..io la sgrido..lei piange..e lui mi dice:ma com'è capricciosa.. ma allora vuoi davvero rischiare la vita.. saliamo, e arriva il fratello con la lettera scarlatta ricamata sul petto, con la morosa..e io la guardo con la felicità negli occhi, perchè avrò qualcuno con cui parlare!! baci-abbracci-saluti e ovviamente nessuno dice niente di tutte le cattiverie che gli hanno detto prima... Più o meno è tutto qui, la tragedia si conclude alle 15 quando risaliamo in macchina per portare Ponyo a nanna, senza prima farci mancare qualche frecciatina sul fatto che loro la vedono poco..ma io dico dall'abruzzo devi avere una vista ottima...

venerdì 8 giugno 2012

LA BADANTE

Passando quasi tutto il mio tempo libero al parchetto, ho cominciato a conoscere di vista molte persone, e tra queste anche le signore anziane in carrozzina, portate a spasso da ragazze che credo provengano dall'Ucraina. Spesso le vedo attaccate al telefono oppure prese in accese discussioni in lingua originale senza sottotitoli con delle loro amiche. Ho sempre pensato:poverine queste donne anziane, sono davvero poco considerate, cosa possono mai capire se loro parlano in ucraino? é vero anche che meglio stare al parco dove ci si può incontrare con altre nonnine che a casa sedute da sole davanti alla tv... Fattostà che l'altro giorno, mentre stavamo camminando per raggiungere le altalene, ci imbattiamo in due carrozzine e 5 ragazze. La prima carrozzina con ragazza un po più avanti, a seguire l'altra carrozzina e le altre ragazze prese a discutere. Vedo che la prima va con passo sostenuto, sembra non veda l'ora di andarsene e più si avvicinano più capisco il perchè. La signora anziana stava riempiendo di parole (parolacce)la ragazza, ma tante. I nostri sguardi si sono incrociati, ho provato a sorriderle, ma ho visto che le veniva da piangere. Mi è dispiaciuto un sacco, anche perchè non potevo far nulla.. Penso sempre che le nonnine siano indifese e maltrattate, ma c'è sempre un altro lato della medaglia... Spero di non invecchiare mai così!

giovedì 7 giugno 2012

VI LEGGO

vi leggo e viaggio tra storie incredibili. Vedo le vostre emozioni, le vostre gite, i vostri bimbi, le vostre fatiche e i vostri consigli. Io tendo a scrivere poco, mi sembra che le vostre storie siano più interessanti delle mie, quindi la maggior parte delle volte mi limito a leggere..ma voglio dare di più..è vero, faccio poco oltre al lavoro-parchetto-casa, ma qualcosa mi succede comunque!e quindi su!continuo a leggere, ma voglio raccontare di più..spero di farcela e di essere costante, però per il momento vi ringrazio..che bei viaggi che sto facendo grazie a voi

lunedì 4 giugno 2012

l'umore come il tempo

Mi ci voleva questa pioggia...è un periodo un po strano...sono più fragile di quel che pensavo e la cosa mi indebolisce ancor di più. Non ho ancora superato la scomparsa del mio prof, forse perchè non riesco a capirla..so che la depressione è una malattia, che se non la provi non la puoi capire..ma non riesco ad accettarla. é sempre stato uno degli uomini più straordinari che io abbia mai conosciuto, al suo funerale eravamo in tanti, questo vuol dire che non sono l'unica a pensarlo, era amato, stimato, benvoluto...eppure questo non è servito. dicono che tutte le tue emozioni che senti, le provi anche la creatura che porti in grembo, questo mi spinge a reagire, ma non posso fare a meno di pensare che questo mio bimbo sappia già cos'è la tristezza e la mancanza. Non so se sia una cosa vera, ma la prima gravidanza è stata un'estate per nove mesi, sempre allegra, felice..e Ponyo è nata felice, chiunque la incontri non fa che dirle: sei Gaia di nome e di fatto..e benchè la cosa mi abbia già stufato, mi fa riflettere sul bimbo che arriverà..ovvio non sono sempre triste, è stato un fine settimana bellissimo per me, siamo stati tutti e tre insieme, sempre al parco o comunque in giro insieme e vedere la mia bimba che mi cresce sotto al naso è una cosa fantastica,non finisce mai di stupirmi. Da domani in poi cercherò di essere più solare..ma oggi mi godo la pioggia... voi che ne pensate?dite che il mio umore influenzerà davvero il nuovo arrivato???

mercoledì 23 maggio 2012

ADDIO CAPITANO

Ieri ho saputo che è venuto a mancare il mio professore di italiano...Piango...piango..e ancora piango, non riesco a farmene una ragione. Non so ancora cosa sia successo, si sa solo che è stata una cosa improvvisa. Rimpiango di non esserlo andata a trovare ultimamente. Con facebook avevamo riallacciato i rapporti, tra una mail e l'altra si parlava di organizzare un'uscita...ma io continuavo a dire:aspettiamo che Ponyo sia un po più grande, tanto tempo ce n'è..be..non è stato così. é stato il professore più bravo che abbia mai conosciuto, adorato da tutti, comprensivo e capace di coinvolgere ragazzi adolescenti durante le sue lezioni, riuscendo a farci frequentare volentieri anche lezioni extrascolastiche. Era un piacere sentirlo parlare, era inevitabile volergli bene. Probabilmente domani ci sarà il funerale, ma io non potrò andarci, perchè è troppo distante da dove lavoro e domani ho una grossa consegna..e poi non ce la faccio davvero ai funerali, mi annientano... Oggi doveva essere un giorno speciale perchè io e papino facciamo 7 anni...invece sono triste e non riesco a venirne fuori..per ora penso solo a lui...CAPITANO MIO CAPITANO, fai buon viaggio...

lunedì 21 maggio 2012

LE BOTTE

Ci sono giorni in cui Ponyo mi fa davvero perdere la pazienza..quando le dico di fare piano con l'acqua e lei pensa bene di riempire piano piano il pavimento per far diventare il bagno una piscina, quando le dico di non tirarmi i capelli, perchè è una cosa che non sopporto e lei passa quella manina che ovviamente si incastra a metà strada, quando dovrebbe fare la nanna e dopo tre quarti d'ora mi chiede ancora:mamma giù no nanna"...Sono momenti in cui mi parte automaticamente l'istinto di tirarle una bella sculacciata e vedere se si calma oppure no. Mia madre le ha sempre date sia a me che a mio fratello, quelli che ricordo di più sono gli schiaffi sulla bocca con la fede. Non era un mostro intendiamoci, ed io ero una bambina tutt'altro che facile, ma credo che il suo picchiarmi abbia creato in me lo"storico" di dare le botte. Ogni tanto mi sembra la reazione più naturale a certi comportamenti di Ponyo. Quando strappa i fiori dai vasi dei vicini io la sgrido e le faccio un bel discorso, se poi continua allora parte la "pacca" sulla manina..funziona perchè ha quasi smesso(se i miei suoceri non le dicessero ogni volta che può strappare quello che vuole probabilmente avrebbe già imparato),ma come ripicca parte lo schiaffo in faccia alla mamma..se dai ritorna indietro..ogni tanto quando non ce la faccio più e lei non si decide a star sdraiata, ma salta su e giù dal letto, le do una piccola sculacciata sul sedere, lei si offende e si calma. Ci sto male da morire quando perdo le staffe, perchè in molte cose vorrei somigliare a mia madre, ma questa era una cosa che avevo giurato:io non la farò mai! Come fate voi con i capricci, quando siete stravolte e non ce la fate più?come posso insegnare alla mia bimba di 21 mesi ad aiutarmi a capirla?

lunedì 14 maggio 2012

LA SPOSA

Volevo scrivere un post totalmente diverso, ma nel frattempo mi ha chiamata mia mamma dandomi una notizia sconvolgente. Io sono sempre andata a scuola lontana da casa.Ho fatto solo elementari nel mio paese, ma le medie e il liceo li ho fatti a Milano, quindi ho tanti amici sparsi.A 14 anni però, quando tornavo a casa da scuola e non avevo la minima intenzione di fare i compiti, avendo le compagne lontane, andavo a rifugiarmi a casa di mia nonna dove abitavano anche i miei zii, i miei cugini e mia cugina S. Io e S: siamo praticamente cresciute insieme, ci vedevamo tutti i pomeriggi, la sera andavo a casa sua a vedere ally mcbeal, dowson creek, beverly hills 90210, south park... chi più ne ha più ne metta..fumavamo di nascosto le marlboro light e le volevo un bene dell'anima...poi crescendo ci siamo allontanate, ma capita che ogni tanto ci si senta per telefono, che quando lei va a trovare i suoi con il suo bimbo io vado a trovare i miei, così ci vediamo e passiamo 2/3 orette insieme..ma mai si era parlato di MATRIMONIO... Io non ho niente contro il matrimonio, anzi, aspetto con trepidante attesa il giorno in cui lui mi chiederà di diventare sua moglie..anche se sarà un attesa vana...ma questo è un altro discorso... Fattostà che mia mamma al telefono mi fa: "sabato ho visto la zia, le ho chiesto come stava, lei ha detto che stava andando a cambiare i fiori al cimitero (pensate che informazioni vitali mi danno al telefono)..doveva portare un bouquet...Lo sapevi che si è sposata la S.?" "eh??S. mia cugina?" "SI, in comune, solo loro, il bimbo, i genitori e i fratelli" Ci sono rimasta di stucco..si è sposata senza dirmi niente...non ha fatto feste, non ha fatto niente di niente e si è sposata... Poi però, passato l'effetto della doccia fredda ho messo a fuoco la situazione... Lei, come del resto io, non ha mai amato i festeggiamenti in grande stile. Si è sposata per regolarizzare una situazione famigliare..e io, avevo davvero voglia in questo periodo di partecipare ad un matrimonio? sentendomi grassa, senza soldi...se era quello che voleva, ha fatto davvero bene. Era quello che avevo sempre sognato io. Solo che mio vaneggiare io mi sarei sposata in chiesa, magari a Cicognola, dove c'è un prete nostro amico di famiglia, in una piccola chiesetta, solo con i miei famigliari..e pensa che ti ripensa, tra poco il mio compagno mi chiamerà, gli dirò la bella notizia..magari possiamo prendere spunto!! solo una domanda: la chiamo e le faccio gli auguri, le mando un messaggio, faccio finta di niente e aspetto??

giovedì 3 maggio 2012

non so organizzarmi

Ieri pensavo che sarebbe bello farmi un giro con Ponyo per Milano, così, a conoscere gente nuova, prendere il treno, fare una passeggiata e godersi la mia bella città. Poi ho pensato agli orari. Dunque: 9 si sveglia, ora che mangia e ci prepariamo sono le 10 con il treno per le 11 siamo a Milano, passeggiamo, sono le 12.. mangiamo qui?lei non ha ancora tutti i denti, ma si può provare con un toast al prosciutto cotto.. poi alle 13,30/14 lei fa la nanna quindi devo partire almeno un ora prima per portarla a casa... così facciamo più viaggio che passeggiata... proviamo nel pomeriggio.. ore 16 si sveglia.. facciamo merenda, pensare di prendere il treno e tornare per il bagno delle 19 mi passa la voglia.. così non andiamo mai dai nessuna parte, se non al parchetto o in giardino con gli altri bimbi(che a Ponyo va benissimo perchè si diverte un sacco, ma la mia vita sociale ne risente). Altra soluzione sarebbe lasciare Ponyo con il papà e la suocera e andarsene per tutto il giorno..Però non ce la faccio...la porto tutti i giorni alle 6,30 dai nonni e la riprendo alle 18, pensare di lasciarla anche nel week mi spacca il cuore..come posso fare? voi come fate? ma sono io la piattola vero? voi avete una soluzione?

martedì 24 aprile 2012

LA RAGAZZA DEL PARCO

Domenica mattina, approfittando di quell'ora di sereno che il cielo ci aveva concesso, siamo andati tutti e tre al nostro parchetto. Ponyo di solito è una centometrista, ma quando entra al parco si perde tra fiori, legnetti, sassolini e ci mettiamo un quarto d'ora a fare 10 metri. Ad un certo punto vedo una bimba bellissima, avrà avuto 2 anni, viso candido, occhi grandi celesti, capelli biondi, lisci, lunghi fino a metà schiena, ciuffo di lato, fularino legato al collo, impermeabile beige, leggings e stivaletti...una bambola, in mano teneva la bandierina della pace e non diceva una parola. Ponyo al contrario sembrava una bimba vestita a caso, ricci indomabili uscivano dal cappellino che era sceso quasi fino agli occhi, giubbino con pile, sciarpa prestata dalla mamma, tuta, tennis e legno in mano. La sua mamma le parlava un po in italiano e un po in inglese e vedevo che cercava di attaccare bottone. Aveva una faccia simpatica,caschetto squadrato con frangetta, vestita un po a caso come noi, se fossi stata sola con Ponyo l'avrei tampinata, ma essendoci anche il papà, non ci siamo dette più di tanto..ecco..io avrei voluto parlarci davvero..avrei voluto averla come amica. Sarà che sono delusa dalle mie che non mi cercano mai, che si fanno sentire solo se io prima mando loro una mail(allora rispondono), ma penso che saremmo potute andare d'accordo..mi sembra di aver 14 anni e di voler un amica a tutti i costi..So che sono fortunata ad avere tutto quello che ho..ma ho voglia di un amica e mi sento così sfigata a scriverlo..

sabato 21 aprile 2012

BRUTTA

Da quando si è saputo che è maschio, la famiglia di lui ha cominciato a dire : "si vede proprio che è maschio, la tua faccia sta cambiando, quando aspettavi Gaia eri davvero bella"... questo fa intendere che io ora sia brutta..o no? è vero, in questo periodo dormo un po poco e stiamo lavorando molto, quindi le miei occhiaie sono ben in vista, a causa degli ormoni ho qualche brufolo e mi si sta inspiegabilmente spelando la fronte, ma cosa ci posso fare??? sapevo che per prevenire le smagliatura è bene mettere l'olio weleda sulla pancia, ma come posso ritornare carina? qualcuno di voi può aiutarmi?conoscete qualche rimedio alla "Clio" da darmi? e poi è vero? diventerò sempre più brutta? perchè si dice che la gravidanza rende bella la donna e non la gravidanza che porta ad una bimba rende bella la donna? io so che la soluzione migliore sarebbe non andare più dai miei suoceri, ma probabilmente devo trovare un'altro rimedio...

domenica 15 aprile 2012

9 DI 10

ebbene si...è maschio..l'erede è arrivato e già si parla di calcio (sport che non riesco a condividere) e inter...
Lo sapevo...quando il dottore ha fatto partire le scommesse ho subito detto: "sarà un maschio, non ho dubbi". Il mio compagno invece ha detto:"ma guarda come sei bella, non può che essere un'altra femmina"(non l'ho scelto mica a caso il ruffiano!)
Poi il dottore ha detto: "vince la mamma" inquadrando le palline del futuro pargolo (o mio dio, ma sono già così?come farò nel cambio pannolino a destreggiarmi con tutte quelle cose maschili da spostare!!!) e ho subito detto:"ma come farò a chiamarlo Rebecca??"
Insomma, ora mi ritrovo con un bimbo, tanti vestitini rosa e nessun nome in testa.
è vero ho ancora 4 mesi per pensarci, me credo che a breve chiederò il vostro aiuto!

venerdì 13 aprile 2012

10 figli maschi

Oggi ho la visita di controllo.
Sicuramente ci diranno il sesso di fagiolo...anche se io non ho dubbi...sarà un maschio...
solo un maschio può fare un improvvisata del genere, e anche se il favoloso calendario lunare cinese dice che è femmina, io vado contro la saggezza cinese penso maschio...e dico femmina!
tutti pensano sia una sfiga tremenda avere due femmine, io lo trovo adorabile. Anche se ho smesso da tanto di sognare tutine rosa (riciclate da Ponyo), sono fermamente convinta che bissare il sesso del primo figlio sia più rassicurante, ed essendo io poco stabile, avrei voluto un piccolo aiuto dalla natura!
settimana scorsa mentre mia suocera piangeva ha urlato al mio compagno:
"ti dovrebbero nasce 10 figli maschi!che odiano la mamma!10 figli maschi" ed è andata avanti così per 10 minuti buoni a ripetere queste frasi smoccolando sul cibo che stava preparando.
Io mi domando e dico:ma sei normale???
sono incinta e mi auguri cosa?una cosa brutta? e perchè è brutto avere dei maschi? e pensi che il tuo problema siano i figli maschi?non sei forse tu il loro problema?
Non posso andare avanti così in eterno...io prima o poi sbotto...
La cosa che più mi scoccia è che avere un figlio maschio li farebbe felici perchè HANNO L'EREDE!
A me basta che sia sano, che sia una brava persona...
Per ora mi godo i miei genitori che sono tornati a coccolarmi e mi chiedono tutti i giorni come sto e come mi sento

martedì 10 aprile 2012

UN MARTEDì CHE SA DI LUNEDì

Da quando è nata Ponyo, faccio sempre fatica a rientrare dai ponti e dalle ferie, ma così piattola per un giorno in più trascorso insieme a lei non lo son mai stata. Non abbiamo fatto nulla di che in questo week, sabato suoceri, domenica dai miei, lunedì noi tre soli...ma comincio a notare che Ponyo cerca di imitarmi, ed è una cosa che pensavo sarebbe successa molto più avanti negli anni.
La mattina quando io e lei facciamo colazione, non vuole più il plasmon, vuole il biscotto vitasnella uguale a quello che sta mangiando la mamma, se la imbocco perchè è lenta nel mangiare(o furba) poi inevitabilmente lei imboccherà la mamma (caso strano la furbetta mi da le verdure che non vuole mangiare!).In giro da solo la mano alla mamma, quando andiamo a fare la nanna ci sdraiamo sul lettone a pancia in giù, io le coccolo la schiena e lei mi mette il braccio attorno al collo coccolandomi i capelli.
Stamattina quando sono andata a prenderla alle 6,30 per metterle la giacca e caricarmela in macchina mi sono soffermata a guardarla. Dormiva su un fianco con una manina sotto la testa, il ciuccio scivolato accanto, saranno gli occhi della mamma, ma l'ho trovata bellissima, mi sono venute le lacrime agli occhi sapendo che più tardi non si sarebbe svegliata accanto a me, che oggi non ci saremmo coccolate tutto il giorno, che non mi avrebbe tormentata tutto il giorno con le sue frasi con due parole reali e 10 inventate, che dopo un cracker mi chieda:mamma dui, chiedendo inevitabilmente il bis. Sono innamorata, non ci posso fare niente, e ora sto male perchè mancano ancora 9 ore prima di riabbracciarla

mercoledì 4 aprile 2012

é strano

è strano, ma sono alla 15 settimana..quasi 16 e non mi sento per niente incinta...
la pancia mi si vede solo un po la sera, il seno si è ingrossato, ma chi ci bada sotto i maglioni? il mio umore ballerino non è diverso dal solito..e allora?
allora penso solo alla mia bimba reale e mi sento un po incolpa a trascurare così la nuova vita che ho dentro di me. quando penso di averla mi tiro mille paranoie su come sarà quando saremo in quattro, e per quanto mi sforzi di avere rosee previsioni vedo solo scenari apocalittici, quando non ci penso, mi sento una mm perchè lo desidero tanto e sono così fortunata che dovrei ringraziare per ogni giorno che passa e invece sono un ingrata..come posso fare per far pace con me stessa e godermi il mio stato di quasi bimamma?

lunedì 2 aprile 2012

zitta

tutto è iniziato 4 mesi fa in dicembre, quando siamo tutti più buoni, in procinto di fare nuovi proposti per l'anno che verrà,e guarda caso i periodo in cui sono rimasta incinta!.
un sabato a tavola dai miei suoceri, il nonno di Gaia decide di caricarsela sulle spalle e portarla al piano di sotto dalla scala a chiocciola...
la nonna gli chiede, ma non chiedi a suoi genitori se puoi?
e lui candidamente alza le spalle e se ne va.
Io voglio dire, non sono l'oracolo e nemmeno una dittatrice, mi si può parlare liberamente, ci puoi anche litigare con me, ma se mi fai spallucce, lì mi mandi davvero fuori da tutte le grazie.
Io guardo il mio compagno e dico: "non vorrei dire niente, ma ti sembra il modo?"
Sapevo già che sarebbe finita male, perchè a lui puoi fargli di tutto, ma non toccare il papà, il quale a suo piacimento può dare dell'imbecille e dell'ignorante a chiunque(perchè lo sapete che nella sua via sono tutti così??e anche tutte le persone con cui ha lavorato..e pure tutte quelle che ha conosciuto in vacanza?che caso curioso...)
lui mi risponde solo:ma quando mai stai zitta?
una pugnalata al cuore..male che così male credo non lo dimenticherò mai..
da li ho giurato a me stessa che non avrei più detto niente, ne di male ne di bene, mi cascasse la lingua.
sabato ovviamente pranzo dai suoceri, (e ti pareva, devo timbrare il cartellino, faccio la raccolta punti, magari a fine anno ho come premio un sabato dai miei, o magari libero che sarebbe ancora meglio).
Visto che mia suocera DOVEVA fare il regalo a Ponyo, l'ho portata al centro commerciale (diventerò santa), e il mio compagno fa:ma devo venire per forza anch'io?
senti bello, non sopporto tua madre e la porto al centro commerciale, ci mangio insieme e sto con lei fino alle 4 del pomeriggio tutti i sabati, alza le chiappe e sali in macchina e vedi di non incrinarmi la vita, se devo fare shopping io vado con mia madre e tua stai a casa, andando con la tua non pensare di evitartela.
Ho pensato tutto questo e ho detto: dai non fare il musone, vedrai che ti diverti.
Hanno passato il tempo come se fossero due che escono per la prima volta, senza saper bene che dire, io intanto attaccavo bottone con tutte le mamme e i papà dei bimbi che Gaia rincorreva per i corridoi..davvero uno spasso, sembrava una matta!
Arriviamo a casa e li sento litigare, alla fine erano stati troppo tempo senza beccarsi, e sua madre si mette a piangere...
è una cosa che fa sempre, appena qualcuno la contraddice, non importa che abbia torto o ragione, lei si mette a piangere..è una cosa che mi mette profondamente in imbarazzo, non so mai bene che fare, anche perchè credo di aver visto mia madre piangere due o tre volte per la perdita dei suoi cari e basta, è una donna molto solare e se si arrabbia lei non te le manda a dire, si sfoga e poi torna il sereno..
passata anche questo andiamo a casa e in macchina lui mi chiede:ma secondo te avevo ragione?sai perchè io..perchè lei..ma perchè non dici niente?
io l'ho semplicemente guardato e ho detto: da quando mi hai detto di star zitta io non dico più niente, sono affari vostri, io non dico ne bene ne male, non voglio entrarci, fate quello che volete.
ho visto che lui c'è rimasto male, ma io ancora non l'ho digerita..
mi chiedo solo se ho sbagliato e di quanto..ma sapete una cosa?? io mi sono sentita un po sollevata!...

sabato 24 marzo 2012

il molare

Ponyo è un po indietro con i denti..all'età di un anno gli sono spuntati gli incisivi posteriori, a 16 mesi sono spuntati insieme i 4 incisivi superiori...da li in poi il silenzio..ieri in un momento di gioco mentre si stava sganasciando le guardo in bocca e vedo un secondo molare inferiore!!??...è normale?è anche normale che sia così in ritardo con i dentini?

venerdì 23 marzo 2012

TRISTE

è un periodo un po strano..va tutto bene, il bitest è andato bene, le nausee si stanno attenuando, Ponyo è brava, certo a volte fa i capricci, ma penso siano normali per la sua età(quando è sul balcone insiste per andare giùù perchè ci sono i BIBI che giocano a palla, ma non mi sembrano capricci), con papà ci vediamo poco perchè il tempo scarseggia, ma ci vogliamo sempre bene, il lavoro va bene...ma..
Le mie amiche, quelle che definivo con la A grande, sono sparite...mi sento sola...l'ultima volta avevo spiegato loro che il ginecologo mi aveva consigliato per un po di non stare troppo a contatto con bambini in modo da scongiurare questa benedetta rosolia, quindi era meglio se per un tre mesetti ci si vedeva solo noi tre, e l'amica N. se l'è presa sul personale..mi ha scritto che ben sa che il suo bambino è cagionevole e sempre malaticcio, ma cosa dovrebbe fare?tenerlo lontano da tutte le donne in gravidanza? io ho semplicemente risposto che la maggior parte delle donne ha già fatto la rosolia, e che comunque era un consiglio del mio dottore, io ascolto quello che mi si dice, come del resto visto che non ho gli anticorpi della toxo non mangio la carne cruda, non sono il tipo che sgarra, sopratutto quando si parla di salute.
Così oggi vado su fb e vedo che l'amica N. ha dato appuntamento al parchetto dove eravamo solite andare insieme con i bimbi all'altra amica che a volte usciva con noi...be ecco..mi sento un po tradita...

martedì 13 marzo 2012

IL BIMBO

Ieri la prima metà del bitest è andata bene, ora aspetto trepidante l'esito degli esami del sangue. Mi fa sempre un po strano andare in giro senza avere Ponyo a cui stare dietro, ma è bello stare un po con il papà, che per l'occasione ritorna ad essere il mio moroso di sempre. é strano di quante cose ci si perda sotto la pressione delle responsabilità...essere solo noi due rende tutto più leggero.
In serata sono venuti da noi degli amici con un bimbo di 7 mesi, e io ho pensato:"proviamo a vedere come si comporta Ponyo con un bimbo più piccolo di lei, visto che ama stare con i bimbi più grandi, ma presto si troverà a convivere con un poppante".
beh che dire, è stata bravissima. All'inizio ha cercato di investirlo sfrecciandogli a pochi centimetri, era così emozionata che non riusciva a star ferma.
Alla mia richiesta:"fai vedere i tuoi giochi al bimbo" lo ha letteralmente sommerso di giocattoli, gli faceva vedere i libri sfogliandoli per fargli vedere le figure e schiacciava i tasti di giochi musicali per farlo ridere.
Come inizio non c'è male..anche se so che avere un con concorrente in casa sarà mooolto diverso.
Spero solo di esserne all'altezza

venerdì 9 marzo 2012

SONO

Sono stanca, arrivo a casa e vorrei andare subito a dormire.
Sono iperattiva, ho un milione di idee intesta.
Sono triste, mi scopro a piangere perchè sono nel dubbio di aver risposto male ad una persona.
Sono felice, perchè ieri sera abbiamo giocato così tanto che Ponyo è crollata nel giro di mezz'ora.
Sono affamata, vorrei mangiare pizza e patatine in continuazione.
Sono nauseata, tenetemi lontani i dolci e spesso anche i pranzi e le cene.
Sono trasandata, il parrucchiere mi da per dispersa, ho una crescita di 10 cm e il taglio ha perso tutta la su forma.
Sono una contraddizione vivente, ma non so cosa potrei fare per stabilizzarmi, mi sento spazzata via dal vento, lo stesso che stamattina mi ha preso a schiaffi in faccia appena uscita di casa..."buongiorno" ho pensato, ma è venerdì, non sarà poi tremendo!

immagine tratta dal web