Lilypie Second Birthday tickers

Lilypie Kids Birthday tickers Lilypie Fourth Birthday tickers

mercoledì 31 dicembre 2014

tag natalizi

abbiamo copiato l'idea da qui...ci siamo divertite ed è stato un successone!!
ovviamente noi non siamo riusciti a recuperare le cose del colore giusto...ma sono carini lo stesso, vero?



la mia preferita è quella che ha fatto Ponyo con il vestito giallo!

lunedì 29 dicembre 2014

ORECCHINI NATALIZI FIMO

So di non essere all'altezza delle meraviglie che ci sono in rete, ma nel mio piccolo ho fatto questo



Un paio per la cena della vigilia dai suoceri e uno per il pranzo dai miei

mercoledì 17 dicembre 2014

babbi natali con pasta di sale e manine

In internet abbiamo preso una ricetta a caso della pasta di sale e ci siamo messe al lavoro.
Questo è stato il primo sbaglio, perchè la ricetta era un po imprecisa e la manina di Ponyo non si è asciugata completamente, rompendo così il passante del cordino.

(Per il prossimo lavoretto accetto consigli a tutto spiano per una valida pasta di sale).

Il lavoro è molto semplice, basta avere una manina da "spiaccicare" nella pasta e il gioco è fatto; le dita saranno la barba e il pollice il cappello.

noi ne abbiamo fatte anche due per i nonni (ci stiamo allargando alla produzione in serie!). Tutto sommmato è un pensiero carino e a basso costo, che di questi tempi non guasta mai



giovedì 11 dicembre 2014

lui, quello piccolo

Lui, il piccoletto, ha fame di scoperte.
Credo sia una cosa normale, ma vorrei confrontarmi con voi.
Premetto dicendo che sono consapevole che mio figlio non è un genio, detto ciò..

Pilucco ha poco più di due anni e legge.
tutti i numeri
tutte le lettere

mentre andiamo in giro o guarda la tv, lui legge.

Non l'ho costretto io. A lui le lettere piacevano e mia madre un po alla volta gliele ha fatte conoscere.

è una cosa normale a 2 anni?
ma sopratutto Ponyo???

A lei piace disegnare, e tolto il nome e cognome, qualche parola e qualche numero, non ha un grosso interesse per queste cose.

Dovrei spronarla ad imparare a leggere? si sentirà in difetto visto che i miei suoceri mettono Pilucco su un piedistallo e mostrano fieri che sappia leggere?

Come mi devo comportare?qual'è l'atteggiamento giusto?

per ora lascio che Pilucco se la legga per i fatti suoi, lodandolo ad ogni lettera o nuemro e lascio che Ponyo dia libero sfogo alla sua fantasia, lodando ogni disegno o "lavoretto" come li chiama lei...

Voi che fareste al posto mio?

lunedì 8 dicembre 2014

le stelle di natale

Visto che i nostri vetri erano ancora spogli abbiamo deciso di usare questi colori, che per me sono vinavil colorato, per gli esperti avranno un nome più specifico



Ci sono solo due avvertenze:

non mettere troppo colore perchè altrimenti ci metterà troppo ad asciugare
non permettere ai nani di toccare il colore in continuazione chiedendo:
è asciutto? è asciutto?
perchè altrimenti le loro dita formeranno inevitabili buchi..

il resto è una passeggiata

mercoledì 12 novembre 2014

NAVIGANDO

su amazon ho trovato questi due

per Ponyo


e per Pilucco

Il natale scorso Babbo natale ci aveva portato questo

e ci era piaciuto davvero tanto...

voi ave mai preso uno di questi libri??




lunedì 10 novembre 2014

IL NATALE SI AVVICINA

Detto così sembra un po una minaccia, ma quest'anno sono davvero in crisi.
Non abbiamo soldi e siamo letteralmente tempestati di pubblicità di COSE.

Io gli ho già preso due libri, che finiranno nella nostra immensa biblioteca e ci accompagneranno nel rito della nanna..e della cacca.  ._.

però i nonni e zii mi chiedono cosa prendere.

Innanzitutto un po di fantasia vorrei urlargli, ma capisco che non sia facile, e buttare soldi in cose che poi non piaceranno non piace a nessuno.

Pilucco adora i treni e avevo puntato il trenino della lego..ma 120 euri!! non credo che babbo Natale ce la faccia, sopratutto perchè nessuno vuole fare regali in comune



E Ponyo? cosa posso prendere l'ennesima bambola o peluches?


e se invece prendessi una cosa sola per tutti e due???


consigli???



lunedì 3 novembre 2014

MAGIA MAGIA

uno dei cartoni che in questo momento ci appassiona di più

(insieme ad oggi e  i maledetti scarafaggi)


è Mia and Me




a me piace davvero un sacco perchè è palese l'ispirazione a klimt.

Per Halloween ci siamo comprati i soldini di cioccolato di Mia e per fare qualcosa di diverso mi sono improvvisata maga e le ho fatto apparire una moneta di cioccolata da dietro l'orecchio...


lei mi ha guardata come se fossi una maga vera..mi sono sentita sollevare tre metri da terra...

e dopo aver divorato la manetina, Ponyo mi ha guardato ancora con occhi sognanti e mi ha chiesto..


Adesso fai apparire una bambola...  ._.


sabato 1 novembre 2014

HALLOWEEN

..e dulcis in fondo...


la streghetta KIKI in persona ci ha lasciato come regalo questo bellissimo libro



Ci ha lasiato una letterina in cui ci diceva che il nostro balcone era paurosamente bello e ci ha premiato con un regalo



le illustrazioni mi piacciono un sacco





e la storia non è la solita storia dei fantasmi!





giovedì 30 ottobre 2014

mercoledì 29 ottobre 2014

lanterne mummie


e se le zucche non bastano ad illuminare la notte dei morti noi ci mettiamo pure le mummie.

Un barattolo di vetro, graza con colla e occhietti finti...il gioco è fatto!

lunedì 27 ottobre 2014

la zucca


quest'anno ne abbiamo fatte due...

anche se la migliore è quella che ha disegnato Ponyo!

 

venerdì 24 ottobre 2014

milan l'è un gran milan

A volte mi capita che per lavoro debba andare a decorare delle vetrine a negozio chiuso.
il che vuol dire presto.
Ieri mi è capitata una vetrina vicino al Duomo.
Sono scesa in cadorna e ho cominciato a camminare, l'aria profumava di brioches, il  vento mi faceva lacrimare gli occhi e il primo freddo mi faceva camminare bella spedita...ma è stato bello.
Se lavorassi sempre in centro probabilmente non ci farei più caso alla magia che mi ispira Milano, ma visto che le miei occasioni di vedere il centro sono così poche mi sono goduta una Milano che ancora doveva aprire gli occhi..ed era bella anche struccata!
Milan l'è un gran Milan




domenica 19 ottobre 2014

castagne

Come ogni anno siamo stati a castagne..
non ne abbiamo trovate, ma è stata una fantastica giornata...
la natura è davvero perfetta.


mercoledì 15 ottobre 2014

bastaaa

In questo momento sono chiusa in bagno perchè sono ISTERICA.

Non mi basta il lavoro con i colleghi cagosi, 3 ore di tragitto sui mezzi pubblici, ma quando arrivo a casa dei miei li sento litigare..

è un film già visto, mio padre anche quando doveva sgridare me se la prendeva con mia mamma...

Ponyo era intrattabile e oggi pure Pilucco che di solito è un angelo per eccellenza.
Hanno fatto i capricci per salire in macchina, per scendere dalla macchina, per salire in casa, per fare il bagno...
e pure ora li sento che stanno litigando in sala per un pennarello.

Poi mi è arrivato un libro di natale per Ponyo che avevo comprato su amazon.
è quello giusto ed è nuovo, ma sembra che il primo capitolo sia stato troppo aperto, le pagine tartono ad aprirsi sempre li(come spiega fa schifo ma spero di aver reso l'idea)
...che devo fare?
vuol dire che presto la rilegatura si romperà perdendo così il primo capitolo?
lo devo ridare? cosa devo fare...

ho fatto l'unica cosa che sono in grado di fare in questo momento...

PIANGO


seduta sul water con il computer sulle ginocchia, io scrivo e piango

domenica 12 ottobre 2014

CUPCAKE

Ieri mentre Pilucco dormiva noi ci siamo cimentate nei cupcak.
Hanno sempre stuzzicato la mi curiosità, ma non mi sono mai cimentata.

Ovviamente, date le mie scarse qualità in cucina, ci siamo affidate ad una cosa quasi pronta





dopo aver fatto la base(noi ci abbiamo aggiunto gocce di cioccolata perchè siamo troppo golose) la casa si è riempita di un profumo delizioso.

Abbiamo lasciato che si raffreddassero e abbiamo messo la crema...ed eccoli qui! non sono come la figura della confezione, ma sono buoni, ve lo posso assicurare




mercoledì 10 settembre 2014

storto

Mi rendo conto che ogni mattina leggo tutti i blog, ma che faccio fatica a scrivere..
eppure di cose ne avrei da dire, consigli da chiedere, foto da far vedere...ma niente.
Sono sempre di corsa, non ho mai tempo e quello che ho da scrivere mi sembra sempre stupido.

Non so cosa mi stia succedendo. la mattina appena metto piede giù dalla metropolitana mi vien da piangere..rimango con il magone fino a sera, quando comincia la mia corsa per prendere metropolitana-treno-macchina. Sentirmi in colpa perchè con un ora e mezza (se tutti i mezzi vanno senza ritardo) di tragitto inevitabilmente farò tardi e Ponyo non giocherà in corte con i suoi amici e i miei saranno stanchi perchè sfiancati da una giornata che comincia alle 6,20 con due bambini.

Ponyo è diventata una mezzana (nel suo asilo si chiamano leprotti) e quindi la nanna non la fa più...vi assicuro che è una cosa devastante, la vedo stanca, nervosa, sempre pronta a scattare. fa capricci inutile e anche lei non sa come gestire il suo nervoso.

Lo stipendio a singhiozzo, lavorare con colleghi che non mi piacciono...

mi sembra che tutto vada per il verso sbagliato.

Mi sposo tra poco, dovrei essere al settimo cielo eppure non mi sono mai sentita peggio di così e mentre scrivo sento gli occhi gonfiarsi di lacrime.

Possibie che vada tutto storto?

martedì 26 agosto 2014

il 4 compleanno!

Ho un sacco di cose da scrivere, ma poi mi perdo nella frenesia delle cose e non scrivo più.

Dovrei raccontarvi del Ponyo compleanno...di come il 13 agosto sia stata una delle giornate più piovose di questo strano agosto, di come alle 19 ha smesso di piovere permettendoci di allestire un tavolino in corte e fare una minifesta prevista per le 20.

Illusa che non sono altro pensavo che fosse facile fare una mini festa per una mini nana, ma ci sono un sacco di cose di cui tener conto.

1 il clima.
chi avrebbe mai detto che Milano si sarebbe allagata il 13 agosto??
(visto l'andazzo forse un po dovevo aspettarmelo)

2 pensare ad un piano B..se piove dove andiamo?tutti in casa???

3 pulire tutta casa per il piano B

4 invitare la qualunque
spiegare alla bambina che non può invitare tutti quelli che incontra al parchetto

5 pensare che la gente adulta si voglia sedere e non voglia stare tutta la sera in piedi

6 prevedere candele anti-zanzara che dopo la piioggia fanno festa

ma nonostante tutto questo è stata una serata carina, abbiamo messo la musica, palloncini, le bimbe avevano ali e coroncina da fata, i maschietti il cappello da pirata e la spada.
Mi sono divertita con colla e cartoncino, anche se passare le serate a fare bricolage metteva a dura prova i miei risvegli (anche perchè se mi fossi organizzata per tempo avrei iniziato i preparativi almeno la settimana prima non 3 giorni prima!)


venerdì 1 agosto 2014

ARRABBIATISSIMA

Sono arrabbiatissima, lo stipendio che dovrebbe arrivare il 10 (luglio) dovrebbe arrivare oggi...
hanno anche 6 stipendi indietro.

io avevo messo qualcosa da parte,
i miei mi hanno prestato 2000 euro

ma più di questo non posso.

lavoro 8 ore al giorno, tutti i giorni, com'è possibile che non hai ancora i soldi per pagare e che sopratutto non lo dici?

e io come faccio? quando la banca preleverà i soldi per il mutuo e non li troverà come farò?

ma davvero possono fare tutto questo?

e io davvero non posso farci niente?

giovedì 31 luglio 2014

PERCHè

Pubblico questo post subito dopo quello delle fedi essendo perfettamente conscia di quello che ho scritto.

Allora, al parchetto c'è un papà che porta il suo bimbo.

Sono sempre soli perchè la mamma fa gli orari che la tengono impegnata sopratutto il pomeriggio e il week, quindi io non l'ho mai vista.

Lui è un patatone dell'età di Pilucco, carino e sempre sorridente.
Il papà è uno che ha sempre la battuta pronta e fa scompisciare dal ridere.

Al parchetto non sono una persone con il nome proprio, ma sono la mamma di

quindi lui è il papà di...

L'altro giorno quando ci siamo incontrati alle altalene lui mi ha salutata chiamandomi per nome.

e la cosa è normale perchè papino mi chiama per nome e anche le miei amiche che son lì, quindi non è questo il punto, il punto è che mi ha fatto piacere che sapesse come mi chiamo.

Sono perfettamente conscia del fatto che non provo niente, ma perchè allora mi ha fatto piacere? e perchè la cosa mi ha turbato a tal punto di doverlo scrivere?

Sono così a corto di amici che ho idealizzato che sua moglie sia simpaticissima e che potrebbe diventare mia amica, uscendo così tutti insieme allegramente o c'è altro?

mercoledì 30 luglio 2014

LE FEDI

Sabato siamo andati in oreficeria a provare le fedi con il fratello di papino..

Volevo una cosa semplice e molto sottile, ma non piacendomi l'oro giallo non sapevo davvero cosa avrei trovato.

Appena ha aperto il cofanetto mi son detta:

"possibile che ci sia tanta scelta per una cosa così ORDINARIA come una fede?"

Le ho guardate tutte, non capendo la differenza tra oro giallo e oro rosa e scambiando l'oro bianco per argento.

per questo come prima ho provato una "comoda" in oro giallo.

Ero molto titubante, perchè mi sembrava un po troppo alta, ma mi hanno detto che è una delle più fini e poi era oro giallo...

Appena l'ho indossata credo di essermi sentita come cenerentola quando le infilano la scarpetta..era mia! non dava fastidio, non era eccessiva e nemmeno troppo grossa. mi sembra va di averla da sempre.

Non ne ho provate altre, non ero tentata dai brillarelli e nemmeno dal bellissimo oro bianco, che però faceva tanto fedina da fidanzati del liceo.

sul cartellino mi è sembrato di legger euro 200 e quasi mi veniva un coccolone.
quando ho provato a chiedere a quanto ammontasse il totale l'orefice ha detto:

"e che ti frega, tanto paga lui"


ma il senso di colpa si era già insinuato dentro di me...
ma lui, il cognato, il cognato che ha un conto aperto in quella oreficeria ha semplicemente detto:

"la prossima volta che passo ci mettiamo a posto"
non ha nemmeno chiesto attorno a che cifra si aggirasse il conto...


E ora aspetto quell'anello che sarà pronto a settembre con il suo nome inciso dentro,
un anello che ho sentito subito mio, esattamente come LUI.

lunedì 28 luglio 2014

LA NONNA IN FERIE

La nonna mi ha chiesto il permesso di andare una settimana in ferie con l'oratorio...

e io oltre a non volerle dir di no, mi sento pure una cacca perchè mi chiede il permesso.

e così sono a casa un altra settimana.

Giorni ne ho e quest'anno posso farlo, quindi non mi lamento.

Ho letto che sarà una settimana di piogge e alluvioni e la cosa mi scazza un po, ma credo che in un modo  o nell'altro sapremo cavarcela.

La cosa più assurda è che a chiunque racconti che sono in ferie per smazzarmi i MIEI figli il commento più ricorrente è:

"è meglio andare a lavorare, vero???"

"NOOO. ma che cosa vi salta in mente??"

Non so se è perchè son sempre al lavoro e questo contatto mi manca terribilmente, ma a me piace stare con i miei figli, li trovo simpatici divertenti e intelligenti.

questo mi fa pensare all'estate in cui Ponyo aveva un anno e siamo stati tre settimane in vacanza in Abruzzo. Accanto a noi c'era la solita bambina che all'epoca aveva 4\5 anni, e mi ricordo che stavo male perchè questa bambina mi spaccava le palle chiamava sempre per giocare.

Io pensavo:

"che madre terribile che sono, come posso annoiarmi con questa bambina??come farò a crescere la mia?"

Poi però ho capito che con una figlia nasce anche una mamma e che si cresce un po insieme, che la strada è lunga e dura, ma che si può imparare un po alla volta senza correre.

Per questo mi piace tanto stare con i miei bambini, perchè ogni giorno imparano qualcosa di nuovo e ogni giorno cresco anche io con loro, che tutto il tempo che passiamo insieme me li fa apprezzare perchè li capisco davvero e che tutto il tempo che passiamo lontani, serve sì a mantenerci e a pagare una casa, ma fondamentalmente è tutto tempo che mi rubano...

venerdì 18 luglio 2014

percorso natura

in un giorno con vento e nuvole (senza messico) siamo stati a Vasto, che io conoscevo per la movida serale e per i locali.

Abbiamo scovato un percorso natura e Ponyo ha camminato in salita senza fare una piega.
Le piaceva scoprire posti nuovi, vedere le piante, scoprire animali misteriosi, ci siamo davvero divertiti



giovedì 17 luglio 2014

la campagna

Della casa dei miei suoceri mi piace che sia vicino al mare, ma che sia effettivamente in campagna.

La trovo molto affascinante, e tra ulivi e vigneti penso che potrei viverci benissimo da contadina.

Erano lo scenario delle passeggiate del mattino, che noi chiamavamo avventure (un barbatrucco per far camminare i due nani), così mentre aspettavamo che papino si svegliasse noi scarpinavamo e andavamo in giro a farci nuovi amici


mercoledì 16 luglio 2014

il richiamo del mare

ogni anno ci portiamo a casa qualcosa e avendo trovato un sacco di conchiglie abbiamo deciso di costruire questo.

Doveva essere un regalo di ringraziamento per i suoceri per averci lasciato la casa...ma ce lo siamo portati a Milano!


lunedì 14 luglio 2014

ECCOMI

e poi 2 settimane sono volate...

senza cellulare

senza internet

immersa nel mare e nei miei bambini.

Me la sono spassata, ho riso, ho pianto, ho girato, sono stata in ammollo, ho giocato e ho fatto e ricevuto coccole.

Non ho corso MAI.

non li ho svegliati al mattino (anzi)
non correvamo per metterci a tavola
non correvamo per fare la nanna e incredibilmente si andava a letto prima.

Devo raccontarvi mille cose e magari farvi vedere qualche fotina di questo posto meraviglioso, ma oggi davvero non ce la faccio.

I miei hanno ritirato le lastre. c'è scritto che è tutto nei limiti.
nei limiti de che? non lo so, non l'ho capita molto, porterò il cd al dottore e vedremo cosa avrà da dirmi. Sono un po dispiaciuta perchè pensavo che in vacanza, senza sollevare pesi e senza stress, il dolore sarebbe passato lasciandomi solo uno spavento, ma c'è ancora, quindi non so ancora cos'è...vedremo.

però sono qui

sabato 28 giugno 2014

ecco..io...

capita troppo spesso che sono triste, tutti mi dicono che è perchè credo di esser malata e che così mi rovino la vita...

Allora stacco la spina.

non ritiro nemmeno gli esami.

Sapere che gli altri mi credono una malata immaginaria un po mi ferisce e un po mi solleva, andranno i miei genitori mercoledì a ritirare gli esami, lascerò a loro l'ingrato compito...

io vado con tutta la famiglia in Abruzzo, dove i suoceri hanno la casa.

da me c'è poco lavoro e ho tante ferie, a papino hanno comunicato che può andare solo adesso... io avrei aspettato almeno mercoledì...

non avrò nemmeno internet..sarò fuori dal mondo e probabilmente è quello di cui ho bisogno.

Ci leggiamo tra due settimane...pensatemi mercoledì!

a presto

BARBA


venerdì 27 giugno 2014

UN ALTRO MATRIMONIO??

L'altro giorno il ragazzo che ritira i bidoni qui in azienda mi ha chiesto:
"ma è vero che sei la fidanzata dell'egiziano?"

ecco, a questo punto avrei voluto urlare, dirgli che mai potrei stare con lui, ma non perchè egiziano, perchè non sa cosa voglia dire stare al mondo, perchè è cattivo e arrogante.
chissà quante cavolate ha raccontato in giro.

invece l'ho guardato e gli ho detto:
"no, il mio ragazzo non lavora qui"
"non hai la fede, non sei sposata quindi...
quando vuoi farti un giro...no dai stavo scherzando"
"non mi serve una fede per amare il mio ragazzo e non sto cercando altro"

poi per carità è un ragazzo simpatico e la battuta ci stava..ma..
ma che gli prende alla gente?il caldo da alla testa?

non pensiate che io sia una ragazza sfacciata o provacante, perchè sono piuttosto timida e mi vesto, come sottolinea sempre mia madre, da trasandata.
Mai un tacco perchè devo prendere i mezzi di corsa, mai una gonna perchè non riuscirei a piegarmi sotto i macchinari, mai una cosa aderente, scollata o succinta per il motivo di prima.

Davvero ho bisogno di una fede al dito per dire al mondo che sono impegnata?

Non è per questo, ma per molto altro, ma alla fine io e paino abbiamo deciso di sposarci.

Il motivo principale è che ci amiamo, e poi visto che viviamo in questa società e abbiamo due bimbi a cui pensare abbiamo deciso di andare in comune e firmare un foglio.
noi, i bimbi, i miei, i suoi, mio ratello con moglie e suo fratello con fidanzata.

Mi dispiace non sposarmi in chiesa, ho sempre amato e temuto la frase "L'uomo non separi ciò che Dio ha unito" e al mio matrimonio non la sentirò, però chi può mai dirlo? potrò sempre farlo in futuro..Io sono credente, mi piacerebbe un matrimonio davanti a Dio, ma lui no e non è giusto obbligarlo.

Niente feste, pensavamo ad un pranzo per stare tutti insieme...

ecco, mi sposo..il 27 settembre mi sposo

mercoledì 25 giugno 2014

la lastra

Stamattina a Milano diluviava e il mio umore era in sintonia perfetta con il tempo. Ero una scarica elettica...

Ho portato i pupi dai nonni e mio padre mi ha chiesto subito:
"vuoi che ti accompagni?"
ho risposto di no, non so perchè, ma era una cosa che volevo fare da sola. Io non faccio mai così, perchè quando sono sola mi sento TERRIBILMENTE sola e cerco compagnia, ma oggi no.

Sono arrivata un ora prima, credevo ci fosse fila, invece no, sono arrivati tutti dopo che ho fatto l'accettazione.

Ho tirato fuori il kindle perchè l'attesa sarebbe stata lunga, ma non ne ho letto nemmeno una riga, continuavo a  guardare tutte le persone che entravano, infreddolite e zuppe di pioggia.

Pensavo "chisssà se qualcuno ha in programma una lastra, chissà se qualcuno ha un tumore..riuscirei a vederlo guardandoli in faccia?"

e così li fissavo tutti, sperando che il mio nome venisse fatto il più tardi possibile perchè avevo già paura.

dopo 45 minuti mi chiamano nell'altra zona, quella dove si fanno le lastre, mi dicono di andare in fondo.

Esce un dottorino carino, avrà la mia età, soffro terribilmente il fascino del camice, ma non oggi.
Mi dice di togliere il reggiseno e tenere la maglietta.

Mi chiede il perchè della lastra e mi dice che probabilmente era meglio un ecografia...

LA STORIA DELLA MIA VITA, ultimamente faccio le cose, ma era meglio farne altre, ma di questo ne parlerò in post a parte.

mi mette di spalle, mi gira di lato e mi manda fuori, 5 minuti, forse 6, mi dice di aspettare in corridoio, mi diranno se andare a casa o se bisogna rifare l'esame.

Ora non riesco a stare seduta, tremo, non so perchè, ormai è tutto finito, l'esame è fatto, lunedì mio padre andrà a ritirare le lastre eppure sono più agitata di prima.
Mentre aspetto vedo questi signori anziani sulla sedia a rotelle e capisco che non sarei mai in grado di fare l'infermiera,bisogna essere davvero forti, dev'essere una vocazione, io sarei sopraffatta dal dolore nel giro di pochi secondi.

Poi vedo lei, 4 anni, in canottiera, che segue il dottore per fare una lastra, la sua mamma ha in mano un busto. Ha l'età di Ponyo, all'interno dell'ospedale però sembra ancora più piccina. Ci guardiamo, mi sorride e a questo punto l'infermiera mi dice che posso andare a casa.

Quasi mi metto a correre, scappo via, do 1 euro al ragazzo di colore fuori nel parcheggio, se ne avessi gliene darei 10 solo perchè mi lasci stare, piove e le mie lacrime si mischiano alla pioggia...Forse per paura, forse per liberazione, forse per stress...
non so che ne sarà di me. Apetterò lunedì

martedì 24 giugno 2014

DEGENERO

grazie al cielo all'ospedale hanno trovato posto domani mattina per farmi una lastra, perchè sto davvero impazzendo.

Mi viene da piangere in ogni momento, credo di avere un brutto male e che sia tutto finito...

trovo "segni" che mi dicono che sia così.

L'altro giorno Ponyo ha trovato un uccellino morto e ho intavolato un discorso sulla morte, mentre le parlavo mi chiedevo se fosse un segno di Dio, che mi diceva di prepararla al peggio...

Vedo carri funebri che prima non vedevo

I clienti come paragone alla mole di lavoro mi dicono:è un malato grave..oppure è una caso d'urgenza.

e mi sto rovinando l'esistenza ancor prima di essere condannata.

vorrei che mi diceste che andrà tutto bene, che è solo un dolre che passerà, che non è niente, che mi leggiate la mano e mi diciate che avrò una vita lunga e serena....ora capisco anche chi va dalla chiromante...

mi sto esaurendo

lunedì 23 giugno 2014